logo.png

25 marzo 2012 Scritto da 0 | Tennis

Miami amara per i colori italiani

Tags: , ,

Miami amara per i colori italiani Pessimi risultati dal mondo del tennis azzurro. Termina, infatti, al terzo turno del torneo Wta di Miami l’avventura in Florida di tutti i tennisti italiani in gara. Dopo Roberta Vinci, caduta sotto i colpi della Williams, saluta il torneo anche l’ultima nostra portacolori, Flavia Pennetta. Se per la Vinci la sconfitta era abbastanza pronosticabile, quella della Pennetta è una eliminazione decisamente a sorpresa e per questo probabilmente ancora più deludente. La brindisina cede in tre set contro la 18enne spagnola Garbine Muguruza Blanco.

Miami amara per i colori italiani

In difficoltà fin dai primi scambi dell’incontro, la tennista pugliese emigrata in Spagna cede in fretta la prima partita, per poi tornare sotto nel secondo set, vinto 6-1. Ma è solo un attimo, un lampo di classe in una giornata nerissima. La giovane spagnola gioca bene, decisamente meglio della brindisina, che riesce comunque a portare l’ultimo parziale al tie-break, ma dove comunque non riesce a evitare la sconfitta. Poco più di due ore (2h18m) il tempo impiegato dalla Muguruza per piegare la Pennetta: un tempo infinito per una Flavia che da ormai troppo tempo non riesce più a esprimere il suo miglior tennis.
Soffre un po’ più del previsto, ma alla fine la più grande delle sorelle Williams supera il terzo turno del Wta di Miami battendo in tre set Aleksandra Wozniak. Supera il terzo turno del torneo anche la Bartoli grazie al successo in due set su Simona Halep: 6-4 7-6 (con il tie-break vinto 8-6), questi i parziali delle due partite che qualificano al turno successivo la francese testa di serie numero 7 del tabellone.

Miami amara per i colori italiani cosa ne pensi?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>