22 dicembre 2011 Scritto da 0 | Serie A

Pescara Sampdoria vittoria meritata degli abruzzesi

Tags:

Pescara Sampdoria vittoria meritata degli abruzzesi Stasera allo stadio adriatico di Pescara si è giocata per la ventesima giornata di serie B Pescara Sampdoria. Tutte e due le squadre venivano da un periodo negativo, soprattutto la Doria , che con l’organico che ha a disposizione in teoria aveva dovuto “ ammazzare” il campionato, invece si trova addirittura fuori dalla zona play off, nonostante il cambio di allenatore.

Pescara Sampdoria vittoria meritata degli abruzzesi

Il Pescara di Zeman invece veniva da due sconfitte consecutive e vedeva allontanarsi la testa della classifica. Subito nei primi minuti era Il Pescara che attaccava e la Sampdoria con un atteggiamento incomprensibile e rinunciatario si difendeva solo puntando sulle ripartenze dei tre attaccanti Piovaccari, Bertani e Foggia. Nel primo tempo è stato un monologo del Pescara, con varie occasioni da rete per Insigne, Immobile, Sansovini e per Konè. La piu’ ghiotta è capitata proprio sulla testa di Konè che al ventesimo minuto è riuscito a sbagliare con tutto lo specchio della porta libero. In seguito c’è stata anche una punizione di Togni di poco alta. La Sampdoria si rendeva pericolosa solo nel finale di tempo, sfruttando la stanchezza del Pescara dopo aver corso per tutto il primo tempo. Nella ripresa la Sampdoria sembrava piu’ viva con anche l’inserimento di Obiang al posto di Palombo e nei primi dieci minuti impensieriva la retroguardia Pescarese con Foggia e con qualche calcio piazzato. Ma il Pescara una volta trovate le misure riprendeva il comando delle operazioni andando vicino al goal con tiri da lontano. Dopo un quarto d’ora del secondo tempo il Pescara poteva portarsi in vantaggio ma un malinteso tra Sansovini ed Immobile vanificava tutto, per un fuorigioco di Sansovini imbeccato da uno splendido Verratti poco lesto a lasciare la palla ad Immobile che si sarebbe potuto trovare da solo davanti al portiere. Ma il goal è rinviato solo di sette minuti con Sansovini che questa volta era bravo a scattare e a ricevere l’invito di Verratti portando il Pescara in avanti. A questo punto si vedeva il cambiamento delle squadre di Zeman che ordinava un atteggiamento piu’ guardingo al Pescara senza correre tanti pericoli. In seguito ad un tentativo di Insigne di marcatura su un’uscita avventata di Da Costa, il Pescara cominciava a soffrire l’arrembaggio finale Doriano complice anche gli inserimenti di Koman e Fornaroli piu’ offensivi di Soriano e di Dessena. Nei due minuti di recupero grosse occasioni per Immobile che si mangiava due goal davanti al portiere, ma il risultato non cambiava. A fine gara nelle dichiarazioni Zeman prometteva nel 2012 di migliorarsi ancora di piu’ nonostante il suo Pescara sia quarto in classifica e a soli due punti dal secondo posto occupato dal Verona che garantirebbe la Serie A diretta, ma nonostante ciò era contento della prestazione. Iachini finito il silenzio stampa della Samp era ben consapevole di dover migliorare e dei problemi di una squadra come la Sampdoria che del suo blasone in campo fa vedere veramente poco. Urge un cambio di rotta immediato, perché è vero che il campionato di B è lungo, ma per la serie A potrebbe essere già troppo tardi.

Pescara Sampdoria vittoria meritata degli abruzzesi cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *