logo.png

7 maggio 2012 Scritto da 0 | Napoli

Una grande Atalanta sbanca il San Paolo

Tags:

Per la 32 ° giornata di campionato è andata in scena al San Paolo di Napoli, Napoli Atalanta. Partita importante per le due squadre, in primis per la voglia di crederci ancora per la Champions e per i bergamaschi di ottenere quanti più punti disponibili per una salvezza tranquilla, messa in dubbio dai 6 punti di penalizzazione, senza questo handicap l’Atalanta di Colantuono sarebbe in zona Europa League.Da sottolineare anche lo striscione affettuoso in Curva a Marino ex Dg. Fin dall’inizio nel Napoli si notava subito l’assenza di Maggio a destra con Dzemaili che soffriva costantemente sull’out destro Bonaventura, vista la poca attitudine a giocare a destra.

Al 9° minuto di gioco proprio Bonaventura eludeva la tattica del fuorigioco di Grava ed insaccava in rete nell’angolino basso per il goal dell’1-o. Pronta la replica del Napoli in contropiede con il pareggio di Lavezzi dopo la ribattuta di Consigli. Si attendeva la replica del Napoli ed invece era ancora l’Atalanta a dominare a centrocampo nonostante l’assenza di Cigarini e la promozione a titolare di Cazzola. Nel Napoli buona occasione per Cavani su punizione. Verso la fine del primo tempo era l’ex Denis applaudito anche dal suo ex pubblico a mettere i brividi su punizione a De Sanctis bravo a respingere. Il Napoli per tutto il primo tempo andava solo a fiammate. Nella ripresa la musica non cambiava e l’Atalanta dilagava prima segnando il goal del 2-1 con Bellini abile a sfruttare ancora la tattica del fuorigioco sbagliata da Grava e poi con Carmona a metà ripresa con un bel fendente di destro da fuori area. A questo punto Mazzarri tentava di far qualcosa inserendo Vargas ed Inler al posto di Hamsik e di Gargano, che nel marasma finale veniva incredibilmente fischiato da mezzo pubblico napoletano. A questo punto era anche l’arbitro a far arrabbiare il Napoli per alcune decisioni arbitrali dubbie. In seguito ad un palo di Bonaventura che rischiava il 4-1, veniva espulso Pandev in maniera severa per un fallo di reazione. Subito dopo era Stendardo che faceva un fallo simile ma questa volta l’arbitro Giannoccaro non interveniva come in precedenza ammonendo solo il giocatore atalantino. L’ultimo ad arrendersi del Napoli era Dzemaili con una conclusione alta. A fine partita il Napoli usciva tra i fischi e l’Atalanta usciva tra gli applausi dei suoi 6 tifosi. Nelle interviste finali hanno parlato Bellini Marino e Colantuono per l’Atalanta per il Napoli Mazzarri e Pandev nell’intervallo. Nelle file atalantine erano tutti contenti per la vittoria che da Bergamo aspettavano da 15 anni, ma ancora l’Atalanta vista la penalizzazione deve fare ancora punti per la salvezza soprattutto se il Lecce continua a vincere. Pandev nell’intervallo si augurava la vittoria del Napoli , crollato invece come ha ammesso Mazzarri nella ripresa per la stanchezza e per l’emergenza infortuni. In più il tecnico di San Vincenzo ha ammesso che il Napoli deve diventare ancora una grande non avendo l’esperienza di lottare su tre fronti per palcoscenici importanti.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>