5 marzo 2012 Scritto da ClaudioGervasio 0 | Napoli

Parma Napoli vittoria che sa di terzo posto

Tags: ,

Parma Napoli vittoria che sa di terzo posto.  Per la 26° giornata si è giocata Parma-Napoli. La partita era importante per tutte e due le squadre, per la salvezza del Parma e per la Champions per il Napoli. Il Parma partiva subito bene con una conclusione di Galloppa sulla quale De Sanctis parava , la risposta del Napoli non si faceva attendere .Al secondo minuto di gioco già un piccolo infortunio per Grava e la conseguente ammonizione per il difensore casertano. Il Napoli sembrava bloccato forse per l’insolito orario e anche per le abitudini alimentari diverse. Per tutto il primo tempo il Napoli ha sofferto la velocità di Biabiany e di Giovinco come ammesso anche da Gargano a fine primo tempo, l’uruguagio è stato costretto anche a fare diagonali difensive correndo a mille. Al 17°minuto il Napoli è stato costretto a fare il primo cambio per un infortunio a Britos, al suo posto entra Campagnaro, l’infortunio sembra purtroppo grave per una contusione al piede destro già operato in estate per la frattura al metatarso.

Parma Napoli vittoria che sa di terzo posto

Dopo una fase di pura noia ecco che al 25°minuto arrivavano le prime occasioni con un destro a giro di Lavezzi e in seguito i primi pericoli per la difesa del Napoli, in bambola con occasioni per Mariga, Gallopa e Paletta che si mangiava un goal davanti alla porta. Alla mezz’ora del primo tempo il Napoli era costretto al secondo cambio con l’inserimento di Fernandez al posto di Grava. Al 38°minuto del primo tempo, quando la partita sembrava scorrere sullo0-0 ecco il vantaggio del Napoli con un rigore assegnato per atterramento di Musacci su Cavani, lo stesso uruguagio sulla ribattuta del portiere Mirante metteva dentro. Nella ripresa la musica non cambiava con il Napoli sempre in sofferenza, al secondo minuto ammonizione per Dzemaili diffidato, salterà Napoli-Cagliari di venerdi’ prossimo, un problema non da poco vista la Champions e il turn over che probabilmente salterà per l’infortunio di Donadel. . Al 3°minuto di gioco proteste parmensi per un possibile rigore per fallo di mano di Dossena in area di rigore. Al 10minuto Parma ancora pericoloso con un’altra buona occasione per Mariga. Dopo 15 minuti di gioco, esce Gargano per Inler. Ma il Napoli continuava a soffrire contando anche che aveva finito i cambi per gli infortuni dei difensori nel primo tempo. Al 31°minuto Il parma pareggiava con Zaccardo su un calcio d’angolo provocato ingenuamente da Campagnaro. Il Napoli dopo il goal del pareggio continuava a soffrire la pressione parmense, ma l’episodio che ala fine ha fatto molto discutere, il guardalinee Giordano incredibilmente non vede al 40°minuto un fuorigioco di un metro e mezzo di Lavezzi che si involava davanti a Mirante e siglava l’1-2 finale. C’è da dire anche che Valeri precedentemente aveva espulso Mazzarri per proteste e non aveva espulso Mariga per doppia ammonizione. In seguito a due occasioni mancate da Lavezzi e Cavani, il risultato restava sempre in bilico, a fine gara vittoria immeritata per il Napoli. Al termine della partita il parma si dichiarava in silenzio stampa per non alimentare polemiche per le decisioni arbitrali, nel Napoli parlavano Mazzarri, Lavezzi e Campagnaro. Lavezzi ha ammesso l’errore sul suo goal ma allo stesso tempo ha anche detto che questa vittoria in ottica terzo posto era troppo importante, contando anche poi il risultato poco soddisfacente dell’Udinese. Campagnaro invece anche lui ha confermato la fortuna dal punto di vista degli errori arbitrali , ma ha anche aggiunto che bisogna considerare la vittoria importante per il terzo posto, che la ruota gira a tutti con gli arbitri e che all’inizio si è sofferto per l’assetto difensivo cambiato durante la gara. Mazzarri invece ha dichiarato che oggi il Napoli in effetti avrebbe meritato più di pareggiare, ripetendo poi i concetti già espressi dai suoi calciatori.

Parma Napoli vittoria che sa di terzo posto cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *