1 gennaio 2012 Scritto da 0 | Napoli

Paolo Cannavaro la bandiera del Napoli

Tags:

Paolo Cannavaro la bandiera del Napoli. Palo Cannavaro passa tutta la trafila nelle giovanili del Napoli .Si affaccia in prima squadra nel 1998/1999. Nasce il 26 giugno 1981. Fa il suo esordio in serie B contro il Verona. Nell’anno successivo fa tutto il ritiro con la prima squadra e all’ultimo giorno di mercato passa al Parma. In questa città ritrova il fratello Fabio. Dopo un solo anno nel 2001-2002 il Parma lo manda in prestito al Verona.

Paolo Cannavaro la bandiera del Napoli

In seguito passa al Parma e resta li’ per quattro stagioni. Nei primi due anni con Prandelli il giocatore resta spesso in panchina , in seguito Carmignani prende piu’ in considerazione Paolo. Con la risalita del Napoli in B dopo il fallimento decide di tornare nella squadra della sua città rinunciando anche ai diritti d’immagine cari al presidente De Laurentis. Nel 2006-2007 contribuisce alla promozione in massima serie con due goal fuori casa contro la Triestina e contro Lo Spezia, prima in Coppa Italia realizza uno splendido goal in rovesciata contro la Juve.. Nel 2007-2008 al primo anno di A indossa qualche volta la fascia di capitano. A fine campionato riceve la soddisfazione di contribuire al ritorno del Napoli in Europa dopo 14 anni. Nel 2008-2009 dopo un inizio di campionato strepitoso dove a Napoli si sognava addirittura la Champions, paga nel girone di ritorno la squadra paga il vortice in cui era caduta la squadra , al punto che la società esonerò anche Reja, in una contestazione senza precedenti nella partita contro il Torino il 16 maggio 2009 dove ad ogni pallone toccato dal calciatore piovevano fischi. Durante il secondo tempo per rabbia buttò la palla fuori. Quello fu uno dei momenti piu’ brutti della sua carriera. In estate il direttore Marino ipotizzò anche una sua cessione. Paolo riparti’ con la forza di volontà e a suon di grandi prestazioni, il 30 gennaio 2010 durante un Napoli Genoa tentò anche un goal ma colpi’ la traversa, fermò Suazo per tutta la partita e ricevette i primi veri applausi dal pubblico partenopeo, il 28 marzo 2010 nella partita contro il Catania segna e subito parte il tormentone che tutti gli addetti ai lavori indicavano come possibile difensore per i mondiali in Sud Africa nel 2010.La scorsa stagione segnò due goal in casa contro Chievo e bari ed ebbe anche la soddisfazione di indossare la fascia di capitano per la storica qualificazione in Champions League .Questa stagione almeno in Champions è iniziata al meglio con lo storico passaggio agli ottavi di finale che l’ha fatto anche coomuovere. Per lui ancora quest’ anno vista la carenza di difensori centrali in Italia si parla di nazionale. Invece in campionato il Napoli è leggermente indietro .Ora passerà il capodanno
in famiglia.

In Nazionale under 21 disputa l’europeo del 2002 e gioca anche partite di qualificazione per quello del 2004 senza poi essere convocato. Nella nazionale maggiore con Donadoni in panchina in seguito poi divenuto tecnico azzurro viene convocato una sola volta per un’ amichevole con
il Sud Africa il 17 ottobre 2007 senza però esordire.

Paolo Cannavaro la bandiera del Napoli cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *