logo.png

5 dicembre 2011 Scritto da 0 | Napoli

Napoli Lecce vittoria sofferta degli azzurri

Tags:

Napoli Lecce vittoria sofferta degli azzurri Nell’anticipo delle ore 20.45 del sabato allo stadio San paolo si è giocata Napoli Lecce .I partenopei volevano vincere assolutamente per cercare di rimontare e di tornare a conseguire i tre punti dopo piu’ di un mese. I salentini dovevano salvare la panchina di Fi Francesco. Inizia meglio il Lecce a giocare e a pressare alto mettendo in difficoltà il Napoli con l’ottimo Muriel veloce ad inserirsi negli spazi della difesa partenopea con in campo Fideleff per turnover cha ha dimostrato ancora di non possedere l’esperienza necessaria per giocare in serie a. Nel Napoli si vedeva finalmente un Pandev volitivo ed un Fernandez che a differenza dell’avversario dimostrava di essere un valido sostituto di P.Cannavaro.

Napoli Lecce vittoria sofferta degli azzurri

Il Lecce impensieriva piu’ di una volta il Napoli ed andava vicino al goal con la conclusione di Mensah finita alta. Alla prima occasione vera da goal il Napoli passava in vantaggio con un gran numero di Lavezzi che tirava forte una volta entrato in area anche grazie alla forte pioggia caduta sul San Paolo. Nei minuti successivi il Napoli prendeva sempre piu’ campo con la sua arma migliore il contropiede, ma il giovane Fideleff si beccava un’ammonizione per un fallo che si poteva evitare. Alla mezz’ora Napoli che raddoppia con Cavani bravo a sfruttare un assist di Pandev. Il Lecce però non demordeva ed attaccava ancora con Cuadrado e con i cross di Oddo sempre pericolosi. Il Napoli però in contropiede rispondeva con una grande occasione di Maggio in sospetto fuorigioco che sprecava davanti al portiere. Subito dopo il tre a zero al quarantunesimo minuto con una conclusione di Dzemaili su una ribattuta da un calcio d’angolo. Nel finale di tempo saliva in cattedra Muriel che sfruttava l’unico errore di Fernandez in chiusura saltandolo e mettendo in mezzo per Grossmuller che si vedeva chiuso lo spazio da De Sanctis e Aronica, quindi passava la palla per Pasquato che calciava a botta sicura, ma Fideleff unica cosa buona della sua partita salvava sulla linea. Il secondo tempo si apriva con il Napoli che manifestava come con la partita contro la Juventus, difficoltà a gestire il risultato e in seguito ad un avvio arrembante del Lecce Muriel saltava Aronica con facilità ed accorciava le distanze al decimo minuto della ripresa. In seguito il Napoli soffriva ancora al ventesimo minuto con Muriel bravo a soffiare il tempo a Fideleff con un colpo di testa di poco a lato sfiorando l’incredibile tre a due. A questo punto iniziavano i cambi con il Lecce che dopo aver inserito Corvia per dare piu’ peso all’attacco al posto di Grossmuller e inseriva Bertolacci per Pasquato e Obodo per Muriel. Mazzarri invece faceva entrare i grossi calibri Gargano ed Hamsik per Inler e Pandev. Nell’ultimo quarto dora gioia per Grava che tornava al San paolo dopo l’infortunio al crociato meritandosi gli appalusi del San Paolo sostituendo Fideleff. Negli ultimi minuti il Napoli sprecava con lo straripante Lavezzi di ieri sera. Finita macchè al novantaquattresimo minuto Corvia siglava il quattro a due. La vittoria del Napoli è stata meno rotonda di quanto si pensi, come confermato da Mazzarri e da Cavani che constavano nelle dichiarazioni di fine gara la difficoltà del Napoli nel gestire le partite e pensando alla gara di Villlareal. Anche Dzemaili è concentrato oramai sula sfida che può valere la qualificazione storica agli ottavi di finale, come dichiarato anche da Bigon che ha tenuto a smentire l’interesse per Chivu. In casa Lecce Di Francesco nonostante l’ottima prestazione del Lecce non è riuscito a salvare la sua panca al suo posto stasera è arrivato Cosmi.

Napoli Lecce vittoria sofferta degli azzurri cosa ne pensi?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>