30 novembre 2011 Scritto da 0 | Juventus, Napoli

Napoli Juventus che partita

Tags:

Napoli Juventus che partita Stasera allo stadio San paolo di Napoli si è recuperata la partita dell’undicesima giornata rinviata per mal tempo e soprattutto ripensando all’alluvione di Genova. La partita vista la grande rivalità tra le tifoserie era molto attesa , con uno stadio tutto esaurito e contando circa mille ospiti. In piu’ un altro spunto era la presenza di due ex pazienza fischiato al suo ingresso in campo e dello Stabiese Quagliarella il cui trasferimento a Napoli non è stato preso bene anche perchè il giocatore è di Castellammare di stabia, paese a circa 20 chilometri da Napoli, al suo ingresso in campo accolto con fischi e cori. La juventus iniziava subito meglio pressando il Napoli e andando a concludere con Vucinic palla di poco a lato.

Napoli Juventus che partita

Ma al 15°minuto il Napoli dopo un calcio d’angolo il Napoli usufruiva di un calcio di rigore per atterramento di Pirlo su Lavezzi. Hamsik segnava , esultando fin dentro gli spogliatoi ma l’arbitro faceva ripetere il rigore perché lavezzi ed Inler erano entrati in area, sul successivo tiro lo slovacco sbaglia mandando su tutte le furie il pubblico partenopeo. Napoli Juventus che partita. Una volta e per tutte sulle ripetizioni dei rigori ci vuole uniformità di giudizio. Subito dopo sete minuti al 22°minuto Hamsik si rifà dopo una punizione di Lavezzi segnando su assist di Bonucci, anche se partito un metro in fuorigioco. In seguito al vantaggio del Napoli la partita diventa durissima con due risse al centro del campo e con l’arbitro che le combinava di tutti i colori. Juve ancora in bambola e Pandev ha la possibilità di raddoppiare ma calcia debole su Buffon. Al 40°minuto Pandev finalmente si sblocca in campionato facendo esultare il San Paolo. Il primo tempo si conclude cosi’ con la Juve non pervenuta, fatto strano perché il Napoli pur facendo le coppe non sembrava avere stanchezza nelle gambe. Ma il secondo tempo si apriva in altro modo con Matri che accorciava subito le distanze. Il Napoli ora controllava sempre con maggior affanno. Ma al 68°minuto Pandev segnava incredibilmente la sua personale doppietta facendo un gran goal nonostante non abbia ancora i 90°minuti nelle gambe , infatti stava passeggiando in mezzo al campo. Mazzarri dopo il goal lo toglie subito con Santana. In seguito entrano fernandez per Aronica e Dossena per Zuniga.ma in sei minuti la Juve pareggia con il primo goal italiano di Estigarribia e Pepe. Alla fine la Juve la prova addirittura a vincere la partita dimostrando carattere in uno stadio dove negli ultimi quattro anni aveva sempre perso, vani gli ultimi assalti del Napoli nonostante un pocho straripante ,negli ultimi minuti entra anche Del Piero 700 partite da professionista per lui. Si sono viste al san Paolo due grandi squadre, con una Juve quest’ anno finalmente quadrata. Nelle dichiarazioni post gara tra De Laurentis e Mazzarri c’era rammarico dopo il primo tempo e per il calendario fitto di impegni che non hanno permesso di preparare bene questa partita. Conte invece apprezzava il carattere di questa squadra mai doma a mollare, pensando subito alla gara con IL Cesena, senza mai parlare di scudetto. Juve unica imbattuta in A e a piu’ due su Milan e Udinese in testa alla classifica.

Napoli Juventus che partita cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *