logo.png

27 febbraio 2012 Scritto da Claudio Gervasio 0 | Calcio, Inter, Napoli

Napoli Inter vittoria che manda in crisi i neroazzurri

Tags: ,

Napoli Inter vittoria che manda in crisi i neroazzurri, Udinese e Lazio continuano a vincere Ieri sera allo stadio San Paolo di Napoli si è giocata Napoli Inter. Partita importante per tutte e due le squadre, visto che il Napoli ormai ci crede per il 3° posto e l’Inter che doveva salvare la panchina a Ranieri , visto che probabilmente un nuovo ko potrebbe indurre il presidente Moratti a chiamare la coppia Figo-Baresi. Subito dopo 2 minuti conclusione di Stankovic di poco alto , dopo un solo minuto puntuale arriva la risposta di Inler al 4°minuto,al 17°minuto conclusione di Lavezzi deviata in corner, al 25°minuto miracolo di Julio Cesar su una conclusione di Dzemail .Dopo i primi 25 minuti incomprensibili dell’Inter fatto solo di catenaccio , la squadra di Ranieri esce fuori approfittando anche della stanchezza dei partenopei. Al 28°minuto colpo di testa di Cavani di pochissimo al lato. Al 40 °minuto punizione pericolosa di Sneijder unico tiro dell’Inter nel primo tempo. Nella ripresa Ranieri preoccupato della spinta del Napoli adopera due cambi togliendo Sneijder per Pazzini e toglie anche la seconda punta Forlan per Cordoba, passando così addirittura al 3-5-2 alzando Faraoni e Nagatomo a centrocampo. Lucio nella ripresa, in una squadra piena di giocatori anziani, era l’unico baluardo difensivo, contando tutto il centrocampo dell’Inter ultra trentenne.

Napoli Inter vittoria che manda in crisi i neroazzurri

Al 13°minuto arriva il vantaggio del Napoli con un bel tiro di Lavezzi. Subito dopo Cavani si rende pericoloso in progressione. Al 18°minuto della ripresa ancora occasione con Dzemaili e poi su un colpo di testa con Cavani. Dopo i primi venti minuti terzo ed ultimo cambio per Ranieri Stankovic -Poli, il serbo apparso arrabbiato con il tecnico , dopo pochi minuti va direttamente negli spogliatoi. In più lascia perplessi l’inserimento di un altro centrocampista e non di una punta come Zarate. Negli ultimi dieci minuti un controllo sbagliato di Aronica mette i brividi ai tifosi del Napoli, facendosi espellere per fallo da ultimo uomo. Il Napoli nonostante l’inferiorità numerica, rischia solo su un colpo di testa di Pazzini verso la fine della partita. Nelle dichiarazioni di fine gara Mazzarri si diceva soddisfatto dei suoi , a parte come detto l’unica disattenzione difensiva che poteva costare il pareggio dopo una partita dominata. P. Cannavaro invece dichiarava di essere convinto di crederci per il 3 °posto dopo questa bella vittoria. Ranieri vorrebbe almeno arrivare in Europa League, vuole invertire la rotta , è convinto di restare dichiarando anche che se fosse il presidente Moratti si confermerebbe. Zanetti invece non si capacita del perchè di tutte queste sconfitte, tranne che a Napoli dove si poteva anche perdere per il momento positivo che sta attraversando il Napoli. All’Olimpico di Roma si è giocata Lazio Fiorentina. Due squadre con dei problemi non da poco: la Lazio non sapeva con qual tecnico sarebbe scesa in campo ,Delio Rossi come avrebbe tenuto a bada una piazza non abituata a lottare per la salvezza. La Lazio inizia subito bene con Klose, ma dopo la Fiorentina si fa pericolosa con una conclusione di lazzarri sul quale un difensore della Lazio si immola.Al 36°minuto la lazio si porta in vantaggio con un’azione di Hernanes che dà un assist al sempre più continuo Klose .All’inizio del secondo tempo Lazio ancora pericolosa con Klose, poi la Fiorentina dopo il goal annullato a Cerci ingiustamente per fuorigioco inesistente, negli ultimi minuti organizza un assedio però senza risultati. Quindi la Lazio ottiene una vittoria che dà il giusto morale per affrontare il derby. Nelle dichiarazioni di fine gara hanno parlato i due tecnici , Reja ha dichiarato che i tre punti conquistati oggi sono importanti e che si è sentito molto con Gianfranco Zola in questi giorni dato come suo probabile sostituto aggiungendo di pensare al derby della prossima settimana e che con i suoi presidenti il rapporto è stato sempre difficile ma poi si è solidificato. Delio Rossi invece ha ammesso che nel primo tempo la sua squadra ha fatto meno bene e nel secondo tempo è andata meglio e quindi è necessario individuare e tentare di risolvere i problemi che determinano questa discontinuità di gioco. Nell’altro posticipo si è giocata Bologna Udinese partita fondamentale per i friulani in considerazione della Champions .All’inizio parte subito forte il Bologna ma al 36°minuto Udinese passa in vantaggio con il rientrante Di Natale che si procura un rigore molto dubbio perché forse l’aggancio con il suo piede destro è avvenuto fuori area, successivamente con una battuta forte e centrale , il napoletano realizza il suo 18° goal. Nella ripresa parte subito forte il Bologna, ma al 12°minuto del secondo tempo Basta firma il goal del 2-0.Al 37°minuto però il Bologna accorcia le distanze con Kone. Subito dopo appena entrato al posto di Di Natale Floro Flores, fissa il punteggio sul3-1.In seguito l’attaccante ex Napoli ha la possibilità di fare anche la sua personale doppietta ma è bravo Gillet a respingere la sua botta di destro. Nelle dichiarazioni di fine gara dei due tecnici Guidolin ha detto:” continuiamo a stupire il mondo”, però ha anche aggiunto che per lo scudetto dopo la partita persa contro il Milan non ci crede più, dicendo che Milan e Juve sono superiori , su Fabbrini ha aggiunto che sta crescendo sempre meglio. Pioli invece ha ammesso di aver concesso il contropiede micidiale all’Udinese e di aver commesso troppi errori, ora è concentrato sulla missione salvezza.

Napoli Inter vittoria che manda in crisi i neroazzurri cosa ne pensi?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>