7 febbraio 2012 Scritto da 0 | Milan, Napoli

Milan Napoli uno scialbo pareggio

Tags:

Milan Napoli uno scialbo pareggio.  Allo stadio San Siro di Milano si è giocata Milan Napoli alle ore 15.00 valevole per la ventiduesima giornata del campionato di serie A. I rossoneri volevano riscattare il passo falso contro la Lazio, per non perdere troppo terreno dalla Juventus. I partenopei invece volevano riscattare gli ultimi passi falsi con le piccole soprattutto in casa. La partita iniziava subito con due chiusure difensive da ambo le parti di Thiago Silva e di Campagnaro. Al settimo minuto di gioco, il primo tiro di Seedorf parava De Sanctis, al quattordicesimo minuto, risposta del Napoli con Cavani con un bel colpo di testa deviato in corner da un difensore. Al ventiduesimo minuto di gioco Lavezzi sbagliava la scelta ,invece di passare a Cavani solo in area, decideva di tirare lui da posizione defilata. Dopo i primi venti minuti di gioco, si ha l’impressione di un Milan affaticato e fuori condizione e un Napoli timoroso per il troppo rispetto verso l’avversario. Subito dopo bel tiro di Hamsik verso la porta bravo Abbiati a deviare in corner. Al ventottesimo minuto di gioco Emanuelson aveva l’unica vera nitida palla goal ma calciava alto.

Milan Napoli uno scialbo pareggio

Al trentaduesimo minuto di gioco possibile rigore per il Milan per atterramento di Gargano ai danni di Robinho. Dopo una prima mezz’ora buona del Napoli, il Milan prendeva sempre più il comando delle operazioni. Sul finire del tempo dopo l’ennesimo errore di Abate in disimpegno, Cavani provava subito a calciare vedendo Abbiati fuori dai pali ma niente di fatto. Nella ripresa per il Milan si vedeva Amelia al posto di Abbiati, che in questa stagione deve convivere sempre con noie muscolari. Il Milan sembrava aver incominciato meglio il secondo tempo infatti Robinho aveva un occasione d’oro al cinquantatreesimo minuto, ma come altre volte falliva davanti al portiere. Al cinquantasettesimo minuto tiro di Seedorf di poco a lato. Al sessantunesimo minuto , Ibra pericoloso con un tiro dalla distanza. Al sessantacinquesimo minuto l’episodio che poteva cambiare la partita Ibra si faceva espellere per un fallo di reazione su Aronica, scaturito secondo il Milan da una perdita di tempo di Zuniga a terra, successivamente Aronica reagiva con un buffetto ma l’arbitro non vedeva ,qualcuno invoca tuttora anche la prova tv per Aronica. Da sottolineare come sulle proteste di De Sanctis poi ammonito, il guardalinee abbia fatto rilevare all ‘arbitro l’episodio .Subito dopo Allegri sostituiva il fischiatissimo Seedorf per Ambrosini .Al sessantanovesimo minuto, Cavani si mangiava un goal davanti ad Abbiati. Al settantacinquesimo minuto il Napoli sostituiva Dzemaili con Inler. Da notare che nonostante la superiorità numerica il Napoli continuava ad avere anche un atteggiamento passivo, con un lavezzi che dopo l’infortunio non è ancora al meglio. All’ottantacinquesimo minuto Pandev entrava forse tardivamente al posto di Aronica, con lo spostamento della difesa a quattro e con il Napoli a trazione anteriore. Il Milan invece cambiava Robinho anche lui fischiatissimo per Maxi Lopez. Nei minuti finali niente da sottolineare solo l’espulsione di Allegri per proteste e alla fine della partita su uno scialbo 0-0.Alla fine la squadra più delusa e Il Napoli, che nonostante l’uomo in più visto il momento deficitario in campionato ha avuto la paura di perdere. Nelle interviste post gara per il Milan venivano intervistati Allegri, Nocerino e Galliani e più o meno tutti e tre dicevano la stessa cosa, per il Napoli invece P.Cannavaro e Mazzarri. Allegri davanti ai microfoni confermava la tesi delle difficoltà del Milan con le grandi e di essere in debito d’ossigeno, in più si lamentava degli errori arbitrali per l’intero campionato che a suo dire hanno penalizzato di più il Milan, dicendo anche che Ibra non doveva essere l’unico espulso. Sulla stessa lunghezza d’onda anche Galliani e Nocerino, che spiegavano anche che con le grandi soffrono di più , perché aspettano il Milan sapendo il valore della squadra. Invece per il Napoli, P.Cannavaro e Mazzarri erano contenti della prestazione ammettevano che giocare la Champions ha fatto si che la classifica del Napoli sia deficitaria, ma ora bisogna puntare alla Coppa Italia, perché andando in finale il posto almeno in Europa League è assicurato. Mazzarri in più spiegava il momento poco fortunato di Inler che soffre il cambio di modulo e la mancanza di lucidità per le troppe partite e per cui deve centellinare il suo impiego per il recupero delle energie. Mentre sulla prestazione opaca del Pocho rispondeva che non è ancora al massimo della forma dopo l’infortunio.

Milan Napoli uno scialbo pareggio cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *