logo.png

10 maggio 2011 Scritto da 0 | Napoli

Mazzarri – avvisaglie di addio

Tags: ,

Al di là delle dichiarazioni di facciata sembra oramai tutto deciso. Walter Mazzarri è pronto a lasciare il Napoli. Dopo una stagione alla guida della squadra campana il tecnico livornese ha fatto la sua scelta. E a nulla è valsa la meritata qualificazione diretta in Champions League, data per matematicamente certa, a far cambaire idea a colui che è stato uno degli artefici del sogno Napoli di quest’anno. Le parti sono distanti luce. E’ questo che sembra emergere dai pensieri di Mazzarri e De Laurentis. Perchè Mazzarri al di là del velato o meno corteggiamento di altre squadre, in testa la Juventus, sa che ripetersi l’anno prossimo e con praticamente la stessa rosa risulterà essere un’impresa quasi proibitiva. Perchè se una cosa l’insegna partecipare alla Champions è che per affrontare tutti gli impegni si deve avere a disposizione una rosa all’altezza con almeno una ventina di giocatori di primissimo livello. Quello che il Napoli ancora non ha, profondamente limitato da un undici titolare, si forte e competivo, ma che trova proprio nella scarsa qualità della rosa il suo limite maggiore. E questo Mazzarri lo sa. Da parte sua il presidente De Laurentis invece non sembra essere dell’avviso di rafforzare ulteriormente la squadra nonostante i sicuri introiti sia televisivi che di pubblico di cui il Napoli beneficerà grande alla Champions. Un addio tra le polemiche palesato anche dopo l’ultima sconfitta di Lecce dove il Napoli ha praticamente non giocato. E’ questo che nei prossimi mesi salvo novità dell’ultimora si troveranno a vivere i tifosi del Napoli. Infatti è proprio l’incertezza tecnica a condizionare l’ambiente azzurro che sa di non aver altro da chiedere al campionato. Ora non resta che capire quali saranno le future mosse della società, in primis la ricerca di un allenatore che sappia valorizzare l’organico Napoli come ha dimostrato in questi anni Mazzarri. In pole position i nomi di Gasperini e Lippi.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>