logo.png

27 novembre 2011 Scritto da 0 | Napoli

Atalanta Napoli un pareggio col cuore

Tags:

Atalanta Napoli un pareggio col cuore Stasera per l’anticipo della tredicesima giornata delle ore 20.45 si sono affrontate Atalanta e Napoli, partita sentita per vari motivi. In primis la storica rivalità tra il Nord e il Sud e per i due ex bergamaschi con il dente avvelenato Cigarini e Denis.

Atalanta Napoli un pareggio col cuore

La partita nei primi quattro minuti sembrava piu’ Rugby che calcio, con un’ entrata davvero brutta dell’ex Cigarini su Cavani al primo minuto non sanzionata dall’arbitro Orsato di Schio dimostratosi troppo casalingo e di Dzemaili su Denis l’altro ex per vendicare l’entrata precedente, in questo caso lo svizzero è stato ammonito. La partita continuava ad essere dura con i giocatori dell’Atalanta sospinti dal proprio pubblico entravano in maniera dura come non mai , visto che contro si giocava contro una squadra del Sud. Nei primi venti minuti si registrava il predominio territoriale del Napoli, con una bella manovra non finalizzata come spesso è accaduto per gran parte della stagione in corso, per la mancanza di tiri e per la posizione di Cavani ancora arretrata da rifinitore per coprire al meglio la difesa e per cercare di innescare Pandev, inserito al posto di Lavezzi considerata la diffida di quest’ultimo che non gli avrebbe permesso di giocare martedi’ contro la juve. Il Napoli ci provava solo con due tiri di Hamsik e di Dzemaili. In seguito usciva fuori l’Atalanta pericolosa con l’ex Denis e con le incursioni di Schelotto. Verso la fine del primo tempo ancora un brutto intervento di Schelotto su Campagnaro autore di una gomitata. Il Napoli provava a giocare solo in contropiede tirando con Gargano e con Dzemaili senza però inquadrare lo specchio della porta. Nel secondo tempo l’Atalanta iniziava a pressare piu’ alto e in 15- minuti tirava tre volte con Padoin, Carmona e con Denis inesauribile anche stasera che combatteva su tutti i palloni come mai aveva fatto a Napoli colpendo la traversa con una bella girata. Al diciannovesimo minuto un grave errore di Campagnaro il quale fa rimbalzare la palla per poi tornare inspiegabilmente indietro in maniera incredibile, facendosi rubare la palla da Schelotto che innescava l’ex Denis che si presentava solo davanti a De Sanctis in seguito anche ad una scivolata di Fernandez, sostituto di Aronica e dopo aver bruciato P.Cannavaro in velocità. Un minuto dopo il Napoli rischiava di capitolare di nuovo sempre a causa di amnesie difensive. A questo punto Mazzarri inseriva il Pocho per un Pandev nervoso e Maggio per Fernandez per dare maggiore spinta e passando alla difesa a quattro. Il Napoli aumentava la pressione senza tuttavia trovare la via del goal sbagliando molto negli appoggi . L’ultima cartadi Mazzarri ,l’ìnserimento di Santana al posto di Dzemaili. Colantuono sostituiva l’ex Cigarini applauditissimo per Bonaventura. Durante i minuti di recupero inoltre Colantuono sostituiva Denis festeggiato dal pubblico per Gabbiadini, che stava regalando il secondo goal all’Atalanta. Per quei trenta secondi in piu’ di recupero , quando scorrevano i titoli di coda Cavani al 94-minuto riesce con una zampata a non far perdere il Napoli nell’odiata Bergamo e a dare una soddisfazione ai propri tifosi. A fine gara nelle dichiarazioni Colantuono e l’ex Dg Marino erano rammaricati perchè dopo aver giocato bene avevano concesso il goal al Napoli e tornati a mani vuote. Nel Napoli Mazzarri sottolineava l’inversione di tendenza tra campionato e in Champions, dicendo che la sua squadra stasera non meritava di perdere e di aver sostituito Pandev troppo presto. Comunque preoccupa che il Napoli non vinca in campionato da un mese esatto, forse recuperare i punti in campionato una volta finito il girone di Champions potrebbe risultare troppo tardi per bissare la qualificazione dell’anno passato.

Atalanta Napoli un pareggio col cuore cosa ne pensi?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>