27 dicembre 2011 Scritto da 0 | Milan

Milan per ora operazione sorpasso raggiunta

Tags:

Milan per ora operazione sorpasso raggiunta Stasera allo stadio Sant’Elia di Cagliari si è giocato il secondo anticipo del recupero della prima giornata di campionato tra Cagliari e Milan. I rossoneri volevano compiere l’operazione sorpasso per il sogno di essere primi a natale, visto anche l’anticipo delle 18.00 di domani tra udinese e Juventus.

Milan per ora operazione sorpasso raggiunta

La partita per il Milan diventava interessante poiché il presidente Berlusconi ha dato le sue istruzioni come suo solito al tecnico Allegri,( visto che è tornato libero dagli impegni governativi, ha piu’ tempo per pensare al calcio )di mettere insieme Ibrahimovic, Pato e Robinho con un centrocampo supportato da Nocerino, Van Bommel e Boateng, consiglio non seguito dal tecnico Allegri per salvaguardare gli equilibri della squadra. Il Milan subito avanti ma dopo due minuti di gioco è Thiago Ribeiro a colpire il palo esterno della porta difesa del rientrante Abbiati. La risposta del Milan è immediata ed al terzo minuto, dopo un ‘incursione di Robinho che dribbla Agazzi in un uscita avventata, Pisano anticipa Nocerino e fa il piu’ classico degli autogol togliendo a Nocerino la possibilità di stupire ancora in termini realizzativi. Il Cagliari reagisce al tredicesimo minuto, dopo un errore di Mexes confermato ancora titolare, Ekdal scarica un destro dalla distanza su quale è bravo Abbiati. Nella seconda parte della gara la pioggia cresce d’intensità ed è ancora il Cagliari ad andare vicino al goal con due occasioni per Larrivey, sulla prima Abbiati è superlativo nel deviare un tentativo di correzione di Lavvirey su un tiro dalla distanza, tutto vanificato però dal fuorigioco dell’attaccante. La seconda un colpo di testa al lato. Nel secondo tempo pronti via è ancora il Milan a rendersi pericoloso con Aquilani che spara su Agazzi, dopo qualche minuto Ibarbo tutto solo si mangia un goal di testa tirando addosso Abbiati. In seguito all’ennesima occasione divorata da Robinho, il Milan al ventesimo minuto raddoppia con Ibrahimovic chiudendo la partita. A questo punto è la pioggia a farla da padrone ancora una volta. Nel finale dopo la girandola dei cambi con Allegri che inserisce Pato e van Bommel al posto di Robinho e di Ambrosini, il Milan si limitava solo a controllare. Nelle dichiarazioni di fine gara Ibra dichiara Che la sua squadra ha rischiato di innervosirsi per il gioco degli avversari e di trovarsi bene con tutti i suoi parteners d’attacco. Nocerino invece sottolineava i suoi sacrifici per diventare calciatore di serie A ricordandosi di essere nato in un quartiere difficile di Napoli Santa Lucia e di godersi il suo momento magico .Allegri invece aspetta l’arrivo di Tevez, constatando le difficoltà di questa partita e confermava di voler fare bene in Champions. Ballardini arrivava tardi davanti alle telecamere per un colloquio cordiale sulla partita con il presidente Cellino, dicendosi dispiaciuto della sconfitta dopo l’ottima prestazione contro una grande squadra.

Milan per ora operazione sorpasso raggiunta cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *