4 aprile 2012 Scritto da ClaudioGeravsio 0 | Milan

Barcellona – Milan ancora una volta il Barca superiore

Barcellona-Milan ancora una volta il Barca superiore al Camp Nou di Barcellona è andato in scena il ritorno dei quarti di finale tra Barca e Milan. La partita visto lo 0-0 dell’andata si presentava equilibrata. Dopo la prima fase di studio il Barcellona passava su calcio di rigore all’11°minuto, Messi sfruttava un errore difensivo di Mexes e si involava da solo in area di rigore, ma non concludeva e passava la palla ai suoi compagni di squadra, nel prosieguo dell’azione Antonini sbagliava il controllo e atterrava l’argentino, che subito dopo trasformava il rigore del vantaggio. Il Barca nella fase seguente del match commetteva l’errore di giochicchiare contro una squadra italiana sempre pericolosa a colpire in contropiede ed infatti alla mezz’ora Nocerino pareggiava i conti sull’1-1.ma le emozioni non finivano qua perché il Barcellona aveva un secondo rigore , anche se a dire il vero Puyol compiva più un blocco da Basket che da calcio, ma l’arbitro puniva solo la trattenuta di Nesta su Busquets, per altro ammonito per proteste, sul susseguente rigore Messi anche questa volta trasformava in rete per il nuovo vantaggio blaugrana e per il suo record personale di 14 reti in una Champions League.

Barcellona – Milan ancora una volta il Barca superiore

Nella ripresa il copione non cambiava con il Barca ad attaccare e il Milan che giocava all’italiana difesa e contropiede. Pronti via e Barca subito pericoloso con un tiro di Xavi finito di poco a lato .Al 54°minuto della ripresa, Iniesta portava sul 3-1 il Barcellona. Al 61°minuto Robinho commetteva un fallo di mano da ottima posizione , anche se a dire il vero comunque il goal davanti a Valdes se l’era divorato .Il Milan provava a cambiare un po’ le carte in tavola sostituendo Robinho con il rientrante Pato. Ma era più il Barcellona a sfiorare il quarto goal che il Milan ,il goal che poteva riaprire il discorso qualificazione. Per il Milan ancora una volta da rimarcare la costante di Ibra che in Europa sembra un altro giocatore rispetto al campionato. Il Milan si rendeva pericoloso solo una volta con Pato, costretto ad uscire per un nuovo infortunio per un calvario senza fine per l’attaccante brasiliano, al suo posto Maxi Lopez che aveva il tempo anche di farsi ammonire. Per il Barca occasioni ancora per il giocatore fuori dalla norma Messi e per Adriano. Alla fine il Milan comunque esce a testa alta, ma Ibra in Europa è davvero un problema. Nelle dichiarazioni di fine gara Allegri, Barbara Berlusconi e Nesta ribadivano lo stesso concetto di essere stati condizionati e sfavoriti dall’arbitro ma di essersi avvicinati al Barcellona e di essere usciti a testa alta. Questa volta poco Fair Play nelle dichiarazioni di Guardiola che dichiarava che secondo lui il secondo rigore c’era per la maglia tirata di Busquets anche se ignorava il blocco da Basket di Puyol, ma era contento che Messi avesse segnato contro un’italiana sfatando l’ultimo tabù rimasto alla già splendida carriera della pulce nonostante abbia appena 25 anni e di essere contento del passaggio del turno.

Barcellona – Milan ancora una volta il Barca superiore cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *