20 giugno 2014 Scritto da 0 | Notizie

Sardegna, Sport e divertimento

04Quando l’estate si avvicina, grandi e piccini progettano già le loro vacanze, all’insegna del relax e, magari, delle attività insolite da provare, almeno una volta nella vita. Se le mamme non vedono l’ora di stendersi al sole per catturare ogni raggio e avere una tintarella invidiabile, da poter mostrare durante tutto l’inverno, i papà e i ragazzi più sportivi non vedono l’ora di dedicarsi ad attività avventurose e particolari, perfette per allontanarsi dalla monotonia della vita cittadina e dare un taglio allo stress dei mesi invernali appena trascorsi. Forse, non tutti sanno che la nuova capitale degli sport estremi è la Sardegna che, con i suoi paesaggi mozzafiato, si è rivelata lo sfondo perfetto per esperienze uniche e che, di certo, non si rivolgono ai deboli di cuore.

Da qualche anno, infatti, l’ufficio turismo dell’isola si è attrezzato, per offrire ai visitatori un’esperienza indimenticabile e che si lasci ricordare nel tempo. Per questo motivo, i migliori istruttori della Sardegna e di tutto il sud Italia sono giunti nei centri turistici di maggior interesse per mettere a disposizione la loro esperienza e la loro maestria e insegnare, in maniera sicura, a giocare con le proprie emozioni e a regalarsi esperienze che tolgano il fiato. E’ il caso della nuovissima scuola di paracadutismo che, permettendo ai turisti di fare lanci in paracadute con l’istruttore o da soli, regala un brivido irripetibile. Per chi voglia provare l’ebrezza di un lancio senza pensieri e preoccupazioni, godendo della sensazione di vuoto che solo un lancio da 4000 metri di altezza può regalare, la scelta ideale è il lancio in tandem: affidandosi alle cure esperte di un assistente, si potrà gustare un attimo di vera libertà.

Ma se l’emozione di un lancio a 200 km orari non è abbastanza forte, una buona alternativa è l’arrampicata lungo la gola di Gorroppu che, con i suoi 400 metri di percorso lungo la roccia a strapiombo e la possibilità di ammirare l’incontaminato paesaggio circostante, senza tralasciare il brivido di un’altezza mozzafiato, si rivela una passeggiata riservata a veri temerari. Anche in questo caso, il supporto di esperti insegnanti permette a sportivi di tutte le età di dedicarsi a questa attività in tutta sicurezza. Grazie alle caratteristiche del magico luogo che si andrà a visitare, per i veri amanti del mare c’è la possibilità di partire alla scoperta di grotte subacquee e raggiungere luoghi sommersi incontaminati e ricchi di sorprese.

A rendere rischioso questo sport è la quasi totale assenza di luce: chi decide di esplorare gli abissi dell’isola accetta di avventurarsi in un viaggio tanto misterioso quanto affascinante. Inutile aggiungere che, per tutti questi sport, un’ottima prestanza fisica e un corpo ben allenato sono requisiti fondamentali per godersi il rischio, senza conseguenze disastrose. Se queste attività vi hanno affascinato, è il momento di cercare casa in Sardegna e prepararsi alle imminenti vacanze: la Sardegna non è mai stata così ricca e affascinante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *