logo.png

11 aprile 2012 Scritto da 1 | Motogp

Il rapporto tra Rossi e Ducati è sempre più logoro

Tags: , ,

Il rapporto tra Rossi e Ducati è sempre più logoro Rabbia, sconforto, delusione. E’ un Valentino Rossi, sorridente, ma decisamente infuriato quello che si presenta alle telecamere dopo il decimo posto conquistato nel primo Gran Premio del Motomondiale 2012. “Inutile illudere i tifosi, non ci sono speranze nemmeno quando arriverà il nuovo telaio. La moto va piano e io non la riesco a guidare. Non sono un ingegnere, io ho detto dove modificare ma di più non posso fare. Direi che siamo messi peggio dell’anno scorso”. Parole che sanno tanto di resa. Uno sfogo durissimo contro la casa di Borgo Panigale.
La sensazione, infatti, è quella di una nuova stagione sprecata che vedrà la Ducati navigare nelle ultime posizioni sperando in una domenica fortunata o in un jolly pescato a caso da Rossi. Troppo poco. Soprattutto per il Dottore che, sempre nel post-gara del Qatar, non ha certo nascosto l’amarezza per non poter più lottare per i primissimi posti: “Possiamo ambire al sesto posto, al massimo. Poco, io sono abituato a competere per ben altre posizioni”. Honda e Yamaha – team Tech 3 compreso – sono infatti di un altro pianeta, e viaggiano a una velocità doppia rispetto alla moto di Borgo Panigale.
Ormai è ufficialmente aperto il toto-Rossi sul post-Ducati nel 2013. In questo scenario Yamaha e Honda metteranno da parte l’emotività e invece di ricordare le vecchie liti con il campione penseranno sicuramente al business, lo stesso che interessa all’organizzatrice Dorna. Valentino muove il motomondo, nel paddock tutti cercano ancora lui, senza non si può fare.

Il rapporto tra Rossi e Ducati è sempre più logoro cosa ne pensi?

One thought on “Il rapporto tra Rossi e Ducati è sempre più logoro

  1. Considerazioni sul rapporto Rossi Ducati: Può un motociclista con 9 dico 9 mondiali vinti! Non essere più capace a pilotare una moto? Strano, come mai la Ducati non riesce a fare una motocicletta vincente?Quando una casa motociclistica o anche automobilistica ,esce da schemi ben conosciuti, anche se poco vincenti, non riesce a immaginare un mezzo nuovo,con soluzioni diverse a ciò a cui è abituata. Ricordo quando era uscito lo SCRAMBLER 250,350 e 450, tentarono di costruire una moto da cross, dandola in prova all’allora campione di motocross Emilio Ostorero, ricordo che fece pochissime gare,forse una e rimandò il mezzo al mittente! Se una cosa non va non va, non c’è verso, inutile sperare nei miracoli, quindi a Valentino resta solo una soluzione, non la dico perchè è ovvio! Denigrare un campione non fa grande la Marca della motocicletta, ma per gli appassionati delle due ruote è una sconfitta totale, non del pilota, ma della speranza di vedere un moto GP vinto da squadra totalmente Italiana, cosa che in questo momento farebbe comodo!!! Un caro saluto Paolo.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>