26 marzo 2012 Scritto da 0 | Calcio, Calciomercato, Napoli, Serie A

Il Napoli pensa a Montella per il dopo Mazzarri

Tags: , ,

Il Napoli pensa a Montella per il dopo Mazzarri L’attuale tecnico del Catania rivelazione Vincenzo Montella potrebbe essere il sostituto potenziale di Mazzarri, individuato da De Laurentiis, in caso di partenza anticipata del tecnico toscano. Ultimamente, su Mazzarri si stanno intensificando i segnali di un corteggiamento consistente di Lotito, che vorrebbe portarlo alla Lazio al posto di Edy Reja sempre ai ferri corti con la società biancoceleste. L’interessamento è concreto, ma chiaramente la priorità resta il proseguimento del rapporto con il tecnico livornese che tanto bene ha fatto in due anni e mezzo a Napoli.

Il Napoli pensa a Montella per il dopo Mazzarri

Intanto, per il reparto difensivo della prossima stagione si lavora in casa azzurra per un paio di rinforzi importanti: Cristian Chivu, con il contratto in scadenza all’Inter e Medhi Benatia dell’Udinese. Quest’ultimo ha una valutazione importante, sui 20 milioni e un club come il Paris Saint Germain che lo sta seguendo da tempo. Il Napoli, inoltre, ha recentemente attivato i contatti con gli agenti di Gaston Ramirez, il talento uruguaiano del Bologna. Per il fantasista, valutato tra i 15 e i 20 milioni, c’è da superare la forte concorrenza del Manchester City e della Juventus. In uscita, invece, attenzione al pressing su Cavani da Parigi: la scorsa settimana il suo agente Claudio Anelucci ha incontrato Leonardo per il trasferimento del centrocampista argentino del River Cirigliano, classe ’92. Il Paris Saint Germain ha rinnovato l’interese per Cavani, dicendosi pronto a studiare una proposta di acquisto. Leandro Damiao, il 23 enne brasiliano dell’Internacional di Porto Alegre sarebbe il potenziale sostituto. L’agente di Lavezzi infine è stato recentemente più volte a Manchester per parlarne col City, che però continua a considerare ancora troppo alta la clausola di 30 milioni.

Il Napoli pensa a Montella per il dopo Mazzarri cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *