17 marzo 2012 Scritto da Claudio Gervasio 0 | Calcio

Torino un pareggio storico per le vespe

Tags:

Torino un pareggio storico per le vespe. Allo stadio Menti di Castellamare si è giocata per la 31 giornata di B Juve Stabia – Torino. Per le vespe era una partita dal sapore storico, visto che era la prima volta che affrontava i piemontesi. Il Torino galvanizzato dal nuovo primato in classifica dopo lo 0-3 a tavolino di Padova, doveva cercare di vincere per continuare la scalata verso la serie A .Nei primi dieci minuti di gioco però erano i padroni di casa a rendersi pericolosi, con le occasioni per Sau, Erpen e Zito. Nella fase centrale del primo tempo si è visto uno stucchevole gioco del Torino fatto solo di tanto possesso palla e passaggi in orizzontale per far uscire la Juve Stabia dalla sua metà campo. Ma le vespe per ordine di Braglia e forse per il timore dell’avversario considerando ,anche il pubblico delle grandi occasioni, per non scoprirsi troppo non pressavano. Ma quando la Juve Stabia prendeva la palla era pericolosa e proprio al 35°minuto andava in vantaggio con il bomber Marco Sau.

Torino un pareggio storico per le vespe

A questo punto la partita cambiava con il Torino che incominciava ad attaccare e ad avere un’ occasione con Meggiorini, che era il preludio al goal che arrivava puntuale al 40°minuto.A questo punto il Torino riprendeva l’atteggiamento vergognoso e riprendeva lo stesso gioco di cui sopra certamente non degno di una squadra prima in classifica suscitando le giuste critiche del pubblico di casa. Nel secondo tempo il Torino alzava il baricentro e la Juve Stabia incominciava a soffrire, complice anche il pomeriggio poco fortunato del portiere Simone Colombi apparso molto spesso incerto. Nella ripresa il Torino si faceva minaccioso con Sgrigna e con Meggiorini. Ma l’occasione più ghiotta capitava sui piedi di Glik che non riusciva a colpire bene da ottima posizione. Verso i minuti di recupero Ventura inseriva Bianchi per Meggiorini. Alla fine si registrava un pareggio importante per la Juve Stabia che conferma lo stupendo campionato che sta facendo, arrivare ai Play Off per questa squadra sarebbe davvero troppo, non avendo un organico adeguato. Davvero troppo brutto il Toro visto oggi, che potrebbe perdere nuovamente il primato, se il Pescara dovesse vincere la difficile partita contro il Brescia lunedi’.Nelle interviste di fine gara hanno parlato i due tecnici, Braglia commentando l’inspiegabile melina del Torino, affermava di aver visto giocare questa squadra anche altre volte in questa maniera , confermando l’idea di non scoprirsi per lasciare varchi .Inoltre si è lamentato sempre perchè vuole di più dalla sua squadra che lotti sempre e anche per aver sprecato il vantaggio nel primo tempo, che vista l’inconsistenza degli avversari avrebbe potuto portare ad uno storico successo , in più glissava sul rinnovo del contratto dicendo che parlerà dopo la salvezza raggiunta. Ventura invece dichiarava che l’utilizzo della melina, si è reso necessario perché la Juve Stabia chiudeva bene gli spazi e perché la squadra è stanca, vista anche l’incredibile sconfitta di lunedi’ sera subita contro il Verona, dicendo che questo punto conquistato è prezioso, rispondeva anche con il sorriso sulle labbra a Braglia dando ragione sul fatto che il calcio si giochi in due.

Torino un pareggio storico per le vespe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *