24 marzo 2012 Scritto da 0 | Calcio, Serie A

Tensione alta tra gli ultras del Cesena

Tags: ,

Tensione alta tra gli ultras del Cesena Tensione alta in casa Cesena. Una cinquantina di tifosi ultrà bianco neri ha fatto irruzione al Manuzzi, dove la squadra si stava allenando a porte chiuse. I tifosi hanno provato a scavalcare la recinzione dello stadio, dove domenica è in programma la sfida col Parma. Perché nessuno si facesse male, le forze dell’ordine, avvertite dai dirigenti bianconeri della presenza dei tifosi, hanno deciso di far aprire la curva e fare entrare i facinorosi che si erano appostati sotto quel settore dello stadio già molto prima che iniziasse la sessione di rifinitura dei giocatori romagnoli. Mentre la squadra si allenava, i cinquanta tifosi hanno lanciato petardi e fumogeni, sotto gli occhi sorpresi e timorosi di tutto lo staff cesenate. Sul posto polizia e carabinieri, la situazione fortunatamente è sempre stata sotto controllo. La squadra bianconera è ultima in classifica con soli 17 punti.

Gli ultrà del Cesena, che protestano per la stagione deludente della loro squadra, hanno preso di mira soprattutto Maurizio Marin, il direttore sportivo dei bianconeri di Romagna. Insulti anche a tutti i giocatori su tutti il rumeno Mutu. Dopo 45 minuti, gli ultras hanno lasciato lo stadio. Prima di andarsene, hanno annunciato una nuova contestazione per domani: si presenteranno in curva, come sempre, ma anziché guardare la partita, volteranno le spalle al campo.

Tensione alta tra gli ultras del Cesena cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *