4 aprile 2012 Scritto da 0 | Calciatori, Calcio

Per Masiello 3 ore di interrogatorio

Tags: ,

Per Masiello 3 ore di interrogatorio E’ durato oltre tre ore l’interrogatorio di garanzia di Andrea Masiello, l’ex difensore del Bari attualmente all’Atalanta arrestato con l’accusa di associazione per delinquere finalizzata alla frode sportiva. Il giocatore è rimasto sotto torchio in carcere per quasi tre ore davanti al gip Giovanni Abbattista e al pm inquirente Ciro Angellilis facendo – a quanto pare – alcune decisive ammissioni. Masiello, che il suo avvocato Francesco Rotunno, descrive come molto stanco e provato, ha dunque collaborato rispondendo a tutte le domande.   «Sull’interrogatorio non posso fare nessuna dichiarazione», ha detto il legale Rotunno, all’uscita dal carcere. Domani intanto depositerà al gip istanza di revoca della misura cautelare o, in subordine, di attenuazione della stessa. Chiederà quindi di ottenere i domiciliari. Il presidente della Figc Abete auspica tempi brevi per “dare luogo a tutti i deferimenti che risultassero necessari entro la fine di aprile”. Il presupposto, come precisa lo stesso Abete, è “che il procuratore Laudati (il capo della Procura di Bari, ndr) invii quanto prima tutta la documentazione alla procura federale. La legge dello Stato – precisa il presidente della Figc – impedisce infatti di attivare gli iter di giustizia sportiva in assenza di documentazione laddove ci sono procedimenti penali”. Abete ribadisce concetti già espressi dopo gli ultimi sviluppi emersi dall’inchiesta di Bari che hanno portato all’arresto del difensore ex Bari Andrea Masiello: “Ci sarà la tolleranza zero della Federazione, unita alla volontà di celerità e la forte aspettativa che i documenti arrivino presto”.

Per Masiello 3 ore di interrogatorio cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *