logo.png

22 marzo 2012 Scritto da 0 | Calcio

Nervi tesi in casa Real Madrid

Tags: ,

Nervi tesi in casa Real Madrid L’incandescente finale di Villarreal-Real Madrid continua a far testo sulle principali testate giornalistica iberiche. Il Real di Mourinho ha infilato il suo secondo 1-1 consecutivo, ha visto ridotto il suo vantaggio sul Barça da 10 a 6 punti in 3 giorni, ha incassato un altro gol su punizione e ha perso la testa: espulsi Rui Faria, Mourinho e Ozil per proteste, Sergio Ramos per doppia ammonizione.

Nervi tesi in casa Real Madrid

As se la prende con Casillas, con le scelte tattiche di Mourinho e con l’eccesso di nervosismo, Marca apre con un titolone, “Scandalo!”, però poi nella sua analisi sottolinea l’harakiri blancos del finale e vede in Mourinho il leader che non ha saputo tener a bada gli istinti dei suoi giocatori. E’ però Cristiano Ronaldo a prendersi le copertine per un gesto altrettanto esplicativo negli ultimi minuti di gioco. “Rubate, rubate e rubate”, avrebbe detto il portoghese. Una reazione fin troppo esagerata ad un arbitraggio pessimo ma capace di sbagliare contro entrambe le squadre e non soltanto a favore di una delle due. E non sarebbe finita qui perché, stando a quanto riporta il catalano “Sport”, i giocatori del Real Madrid sarebbero andati a farsi giustizia prima nello spogliatoio avversario e poi in quello dell’arbitro Romero. Nessuna polemica con gli arbitri invece da parte del presidente blancos Florentin Perez che non ha voluto commentare il finale tempestoso della gara contro il Villareal.

Nervi tesi in casa Real Madrid cosa ne pensi?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>