13 gennaio 2012 Scritto da 0 | Calcio

Napoli vittoria sofferta contro il Cesena

Tags:

Napoli vittoria sofferta contro il Cesena. Allo stadio San Paolo di Napoli si è giocato l’ottavo di finale di Coppa Italia tra il Napoli e Cesena con 30 mila spettatori sugli spalti. Fin dall’inizio il pressing dei giovani e arrembanti giocatori del Cesena era asfissiante. Un altro aspetto molto importante era l’esordio di Vargas in campo. Dopo le prime conclusioni del Napoli, il Cesena diventava minaccioso con un tiro di Bogdani, sul quale l’esordiente Rosati bloccava in due tempi. Al ventesimo minuto del primo tempo Cesena in vantaggio con Popescu che era bravo a sfruttare un errore dell’ancora spaesato Vargas e a battere Rosati con un preciso rasoterra sotto le gambe. La reazione del Napoli è affidata ad un tiro di Vargas che il portiere del Cesena non ha difficoltà a bloccare.

Napoli vittoria sofferta contro il Cesena

Alla mezz’ora del primo tempo esce l’autore del goal Popescu per far posto al centrocampista con magggior esperienza Parolo. Verso la fine del primo tempo , il Napoli provava ancora ad rendersi pericoloso, ma la manovra partenopea era confusa ed il Cesena si difendeva con ordine. Nell’intervista durante l’intervallo Paolo Cannavaro ammetteva che il Napoli ha sottovalutato l’impegno,p erché il Cesena si è dimostato piu’ forte, di quanto si pensasse alla vigilia.Nell’ intervallo si scaldava Pandev, che entrava subito nella ripresa. Fin dall’inizio si capiva che con il macedone era un altro Napoli con una marcia in piu’ e con un giocopiu’ fluido. IL Napoli nei primi dieci minuti si rendeva pericoloso solo con due occasioni in fuorigioco con Hamsik e Cavani.In seguito ci sono stati i primi cambi Maggio per Inler e Candreva forse prossimo giocatore del Napoli al posto di Colucci. Al ventesimo minuto della ripresa il Napoli pareggiava i conti dopo un missile su punizione di Pandev dai ventimetri , con Cavani lesto a vedere subito la respinta di Ravaglia. Subito dopo il goal il Napoli provava a spingere con una conclusione di Maggio che finiva alta sulla traversa. Alla mezz’ora del secondo tempo anche Donadel esordiva in gare ufficiali in maglia azzurra entrando al posto di Britos. In seguito ad una conclusione del positivo Rennella bloccata da Rosati, ecco il goal del vantaggio del Napoli. Sempre con Pandev da calcio piazzato che si infilava nell’angolino basso, tra le proteste cesenate perchè non si capiva se la palla fosse entrata completamente in porta. Dopo quattro minuti di recupero, il Napoli poteva esultare per un meritato passaggio del turno per quanto visto nel secondo tempo. Nelle dichiarazioni di fine gara per il Napoli hanno parlato Pandev e Mazzarri, per il Cesena Arrigoni. Pandev dichiarava che lui quando si gioca si diverte e che la palla secondo lui era entrata completamente in porta. Mazzari invece faceva auto critica per l’impiego di Vargas dicendo che la prossima volta ragionerà meglio anche nelle scelte degli altri giocatori. Aggiungendo che anche la squadra non ha aiutato il Cileno nel graduale inserimento in squadra .Su Pandev di volta in volta vedrà se sarà in forma. Rispondeva anche che per il Napoli sono importanti tutte e tre le competizioni. Arrigoni invece ritornava sulle proteste sul goal del Napoli dichiarando che l’arbitro ha visto bene sul goal ed è stato bravo perchè era difficile valutare,e d era contento di Rennella e di tutta la prestazione della squadra. Per il Napoli giornata positiva sempre per un convincente Pandev. Benino anche Britos e Fernandez.Vargas invece apparso ancora spaesato, deve essere inserito gradualmente con piu’ calma nel gioco di Mazzarri. Da notare forse l’esperimento di mettere Hamsik in mediana , per un tentativo di tridente pesante una volta che tornerà Lavezzi.

Napoli vittoria sofferta contro il Cesena cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *