logo.png

16 aprile 2012 Scritto da 0 | Calciatori, Calcio

Muore Petrini il calciatore che denunciò il doping nel calcio

Tags: ,

Muore Petrini il calciatore che denunciò il doping nel calcio A 64 anni è morto a Monticiano (Siena), dopo una lunga malattia, l’ex calciatore Carlo Petrini, attaccante degli anni ’60 e ’70 consacratosi nel Milan di Rocco, con cui vinse una Coppa dei Campioni nel 1968-1969, e del Torino, con cui si aggiudicò la Coppa Italia nel 1970-1971. Tra i calciatori italiani più popolari negli anni ’70, Petrini era tornato alla ribalta nel 2000 con il libro autobiografico “Nel fango del dio pallone”, un duro atto d’accusa al mondo del pallone: il libro denunciò la pratica del doping, già dilagante negli anni ’60-’70. Petrini rivelò anche alcuni retroscena inediti sullo scandalo calcioscommesse del 1980, in cui fu coinvolto in prima persona e per cui subì una squalifica di tre anni e sei mesi, amnistiata dopo la vittoria dell’Italia al Mondiale del 1982.
Successivamente pubblicò altri sette libri, tra cui “Il calciatore suicidato”, dove indagò in prima persona sulla misteriosa morte di Donato Bergamini, calciatore del Cosenza, ritrovato morto nel 1989 sulla statale 106 a Roseto Capo Spulico, in Calabria. L’ultimo dei suoi libri è intitolato “Piedi nudi”, uscito nel 2010.
E’ stato affetto da una grave forma di glaucoma, che gli ha procurato la quasi completa cecità dell’occhio sinistro e la seria compromissione del destro. A detta dei medici che lo hanno curato nel corso degli anni, sottoponendolo a ben cinque interventi chirurgici, la malattia potrebbe essere stata correlata all’assunzione dei tanti farmaci, dopanti e no, avvenuta durante la carriera di calciatore.
Petrini vestì anche le maglie di Catanzaro, Ternana, Roma, Verona, Cesena e Bologna.

Muore Petrini il calciatore che denunciò il doping nel calcio cosa ne pensi?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>