26 marzo 2012 Scritto da 0 | Calcio, Inter, Serie A

Moratti pensa all’ennesimo ribaltone

Tags: , ,

Moratti pensa all’ennesimo ribaltone Ancora delusione in casa Inter dopo l’ennesima batosta stagionale. Il derby d’Italia vede i nerazzurri uscire sconfitti e la posizione di Ranieri sembra sempre più in bilico. Otto sconfitte nelle ultime 12 partite. Tutti gli obiettivi falliti e zona europee lontana (ora anche il Catania è avanti). Squadra scarica e incapace di reagire con almeno un pizzico d’orgoglio nel match più delicato, e da un certo punto di vista importante, in casa dei rivali di sempre. Massimo Moratti non ha per nulla digerito il ko con la Juventus e nelle prossime ore potrebbe esonerare Claudio Ranieri. Già in bilico in passato, il tecnico romano era stato graziato per salvaguardare lo spogliatoio in vista del decisivo ritorno col Marsiglia. Fallita anche la rimonta contro i francesi, Ranieri non ha più molto da offrire all’esigente presidente nerazzurro. “Quella di domenica è stata una brutta batosta. Se Ranieri resta sino a fine stagione? Penso di sì”. Queste le parole di Moratti, non certo rassicuranti per l’allenatore ex Chelsea.

Moratti pensa all’ennesimo ribaltone

L’idea delle ultime ore, dopo averlo visto personalmente all’opera, sarebbe quella di promuovere in prima squadra il mister della primavera vittorioso in Europa Stramaccioni. Dal canto suo l’interessato risponde con toni entusiastici: “Se Moratti chiama io rispondo sempre, in generale. Quello che mi ha detto me lo tengo per me. Lui rappresenta il calcio” Moratti è rimasto letteralmente stregato da Andrea Stramaccioni, 35 anni, indicato da molti come vero e proprio discepolo di Josè Mourinho. Una tentazione forte, fortissima, anche perché col giovane tecnico si potrebbe cominciare con due mesi d’anticipo a ricostruire l’Inter del futuro puntando proprio su alcuni dei baby fenomeni della squadra Primavera. Bessa, Crisetig e Duncan su tutti.

Moratti pensa all’ennesimo ribaltone cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *