logo.png

6 aprile 2012 Scritto da 0 | Calcio

Lippi nega l’approdo in Cina

Tags:

Lippi nega l’approdo in Cina Marcello Lippi in Cina? Mentre più fonti danno per certo lo sbarco del tecnico Campione del Mondo in Oriente lui, interpellato, smentisce: “Allenare il Guangzhou in Cina? Non esiste nella maniera più assoluta, non c’è assolutamente nulla, zero virgola zero. Era una voce giá uscita dieci giorni fa, ma non c’è stato nessun contatto con la squadra cinese”. Niente Guangzhou Evergrande, la squadra milionaria di Canton. Niente dieci milioni per Marcello Lippi.

Lippi nega l’approdo in Cina

Il tecnico di Viareggio non nega però di “voler fare ancora una esperienza su una panchina fuori dall’Italia”. In Cina, ma anche altrove. “Se mi piacerebbe un’avventura in Cina? Le avventure sono tutte belle, ho avuto contatti con gli Emirati Arabi, Qatar, Arabia Saudita, una esperienza la voglia ancora fare, ma vedremo, per ora non c’è nulla”, ha concluso Lippi. L’ex mister azzurro da un giudizio anche sullo stato attuale del calcio italiano: “Macché calciopoli, siamo al calcio-scommesse dell’82 dove giravano davvero i soldi. Ma non esiste settore permeato da forti interessi dove tutto fili liscio e non per questo tutto il calcio di oggi è da buttare, anzi il sistema-calcio italiano resta di ottimo livello”. Immancabile una impressione sulla nazionale di Prandelli in vista degli europei di questa estate: “Gli infortuni a Cassano e Rossi sono appunto da addebitare alla sfortuna. Anche a noi è successo in Sudafrica quando rimasero a terra Pirlo e Buffon, gli unici due fuoriclasse che avevamo. Ma la nazionale non è in crisi. Prandelli in questi due anni ha costruito molto. C’era un gran lavoro da fare, tanto che non fatico a paragonare questo gruppo al mio prima di Germania 2006″.

Lippi nega l’approdo in Cina cosa ne pensi?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>