24 luglio 2011 Scritto da 0 | Calcio

Le scommesse Juventus e Roma

Obiettivo riscatto. Potrebbe essere il titolo di un film d’azione, in realtà è la speranza delle due squadre più deludenti dello scorso campionato
Juventus e Roma,pronte a ripartire per la nuova stagione con progetti giovani e ambiziosi
e con quella voglia di rivalsa che potrebbe far la differenza.

Due nuovi progetti,due nuove filosofie di gioco e di vita, la rivoluzione nei due club sta partendo e sembra portare ondate di entusiasmo tra i tifosi delle due compagini calcistiche.

La Juventus dopo anni di delusioni post-calciopoli riparte da una nuova guida tecnica,il vecchio amato capitano Antonio Conte,pronto a mettersi in gioco in una realtà difficile,dopo aver ottenuti grosse soddisfazioni in Serie B portando in massima serie Bari prima e Siena poi,con l’intermezzo però di un licenziamento in tronco alla prima esperienza in A con l’Atalanta. Il nuovo mister ha chiesto ai suoi di ricordarsi di “fare” la Juventus,ossia quella squadra capace di dominare in Italia,di ritornare la Vecchia Signora che,inutile nascondersi in dietrologie da tifoso,manca al calcio italiano.

Il mercato bianconero ha portato fino ad ora giocatori del calibro di Andrea Pirlo ( a parametro zero dal Milan), Reto Ziegler (anch’esso a parametro zero dalla Sampdoria),Michele Pazienza ( terzo parametro zero dal Napoli) Stephan Lichsteiner (approdato per una cifra intorno agli 11 milioni di euro dalla Lazio) e soprattutto il talentuoso centrocampista cileno dal Bayer Leverkusen,Arturo Vidal per 12 milioni di euro. Ma la Juventus non si ferma qui,è alla costante ricerca di un top player in attacco e dopo il lungo corteggiamento a vuoto per Sergio Aguero,tutte le strade sembrano portare al talento italiano Giuseppe Rossi del VIllareal. La trattativa sembra a un buon punto,la Juventus offre 25 milioni più 3 di bonus per un totale di 28 milioni,il club spagnolo ne chiede 28 più 2 di bonus per un totale di 30,ma la volontà del giocatore è chiara,vuole solo la Juventus e difficilmente l’affare salterà per una differenza cosi esigua.

Passiamo alla nuova Roma americana (il closing della trattativa per il passaggio agli americani è previsto per il 29 luglio)che ha cominciato la rivoluzione partendo dalla dirigenza. Fuori Daniele Pradè e dentro Franco Baldini (da ottobre) e Walter Sabatini,esperti di calcio molto stimati nell’ambiente.

Anche il club giallorosso si affida ad una nuova guida tecnica,Luis Enrique ex tecnico del Barcellona B dove ha mostrato un buon calcio con giovani molto promettenti. Si sa la Serie A è tutt’altra cosa,ma “Lucho”,come ormai lo chiamano tutti a Roma,sembra aver avuto un successo immediato tra i giocatori e tifosi,con nuovi metodi di allenamento e soprattutto per l’umanità mostrata. Sudore e fatica il suo motto,possesso palla e gioco d’attacco il suo credo calcistico,ispirato si al Barcellona,ma come ha subito specificato,non copiandolo,impossibile,altri giocatori,altro livello.

Il mercato della Roma ha accontentato per ora il tecnico spagnolo,con gli arrivi del terzino ex Sporting Gijon Josè Angel per una cifra intorno ai 4,5 milioni e con i due talentuosi giovani Erikel cocoLamela,19enne ex River Plate,e di Bojan Krkic ex Barcellona,voluto fortemente dal nuovo allenatore giallorosso. La Roma è sempre alla ricerca di un nuovo portiere e dopo aver abbandonato la pista Kameni,si rituffa fortemente sul nazionale olandese Martin Stekelenburg attualmente all’Ajax,trattativa lunga ed estenuante ma che dovrebbe andare in porto grazie alla volontà del giocatore. Nel ritiro di Riscone si è aggiunto anche l’esperto difensore argentino Gabriel Heinze,prelevato dall’Olimpique Marsiglia,che con i suoi 33 anni porterà esperienza nel reparto arretrato.

Due sfide affascinanti,due rivoluzioni che potrebbero stravolgere il campionato o risultare solo fumo?Al campo la sentenza,ma un risultato i due club l’hanno già ottenuto,l’entusiasmo della gente e aria nuova,chissà se verranno i risultati.

Stili diversi,una rivalità storica,ma adesso hanno scelto una linea comune,quella del coraggio e delle novità,e a noi non ci resta che aspettare per giudicare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *