logo.png

21 febbraio 2012 Scritto da Claudio Gervasio 0 | Calcio, Champions League

Il Napoli e la Roma per la zona Champions

Tags: ,

Il Napoli e la Roma per la zona Champions. Palermo Lazio e Udinese Cagliari due partite che fanno rientrare Napoli e la Roma per la zona Champions. La 24° giornata di serie A due posticipi Palermo-lazio e Udinese Cagliari. Questo per permettere alle due squadre qualche ora in più di recupero dopo l’Europa League. I posticipi di lunedi’ non si sono potuti mettere in calendario, sia per la concomitanza di Torino Sampdoria di serie B partita dal profumo di categoria superiore e anche per esigenze televisive.

Il Napoli e la Roma per la zona Champions

La Lazio in emergenza a centrocampo e in difesa per via degli infortunati ha dovuto retrocedere in difesa Ledesma, apparso subito in affanno. Nei primi 20 minuti la Lazio era già sotto di due goal grazie alle conclusioni bellissime di Barreto e di Donati. Nei minuti successivi provava una reazione , ma soffriva ancora in difesa. Al 42°minuto di gioco il Palermo si portava sul 3-0 con il goal di Silvestre su una punizione di Miccoli .La ripresa incominciava come il primo tempo ,infatti già dopo otto minuti il Palermo si portava sul 5-0 chiudendo di fatto la partita con i goal di Budan e Miccoli forse in sospetto fuorigioco. Nella Lazio da evidenziare l’esordio in campo del nuovo acquisto Alfaro ed anche il rientro di Stefano Mauri dopo molto tempo. Per la Lazio solo Klose ci provava un po’ di più’, nella ripresa spazio anche a Kozak al posto di Alfaro, proprio il ceco infatti addolciva la sconfitta segnando il goal della bandiera per il definitivo 5-1.Da sottolineare anche l’espulsione di Dias che pregiudica la partita in vista della Fiorentina e l’espulsione di Reja che chiedeva solo ai giocatori del Palermo di non irridere i laziali . Nelle interviste di fine gara per il Palermo hanno parlato Zamparini, Mutti e Budan ,per la Lazio invece parlavano Ledesma ed il tecnico Reja. Il presidente ha affermato che Mutti è un ottimo tecnico, che la squadra è serena e che il suo tecnico è il suo Mourinho. In più aggiungeva che i tifosi devono stare tranquilli e per la prossima estate sta cercando il nuovo Pastore. Mutti invece ripeteva il concetto espresso già in conferenza stampa cioè quello di pensare solo ala salvezza e al raggiungimento al più presto dei 40 punti e di non pensare all’Europa. Poi dichiarava come Budan di temere i pericoli che la Lazio poteva creare. Ledesma invece ammetteva gli errori fatti nella partita e aggiungeva che la squadra ha sbagliato a cadere nel nervosismo aumentando ancora di più le difficoltà per sostituire gli infortunati. Reja invece pur sapendo che oggi sarebbe stata dura, vista la situazione non ammetteva il blackout totale nel subire 5 goal e spiegava che la sua squadra ha sofferto soprattutto Ilicic per motivi tattici avendo tre costruttori come Matuzalem, Heranes e Candreva e nessun interditore per contrastare il gioco dei Rosanero. Per Udinese – Cagliari invece la partita rappresentava la curiosità di vedere l’Udinese senza 3 pedine fondamentali in campo Asamoah, Isla e DI Natale , oltre agli infortunati Pinzi e Badu’. La squadra di Guidolin partiva forte con varie occasioni per Floro Flores al 2°minuto di gioco, con Torje al 7°minuto con una punizione conquistata dall’Ungherese Torje e con un bel destro di Armero al 20°minuto.Dopo un’occasione con Floro Flores ed un goal mancato di Gelson Fernandes su assist di Torje, ecco che il Cagliari si faceva vedere con due belle conclusioni da part di Pinilla e di Ekdal sul quale Handanovich era attento, quest’ ultima da centrocampo. Nella ripresa era ancora l’Udinese ad attaccare con un colpo do testa di Pazienza da calcio d’ angolo. Ad inizio ripresa nel Cagliari usciva per infortunio Cossu per Ariaudo con Ballardini che si difendeva. Anche con l’entrata dopo un anno di Barreto l’Udinese avanzava il baricentro ma non riusciva a segnare, nel finale Guidolin protestava con il quarto uomo e l’arbitro per i soli 3 minuti concessi a suo dire tropo pochi. A fine gara il tecnico Friulano era comunque contento per il risultato contando anche l’assenza di Di Natale , anche perché la squadra ci ha provato fino alla fine ed ha concesso un solo tiro in porta pericoloso al Cagliari con Pinilla. Ballardini dichiarava che il suo Cagliari poteva anche fare meglio ma era contento cosi’ per aver pareggiato su un campo molto difficile e di voler cercare di aiutare il giovane Ibarbo.

Il Napoli e la Roma per la zona Champions cosa ne pensi?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>