logo.png

12 aprile 2012 Scritto da 0 | Calcio, Serie A

Il Lecce è vivo Fiorentina e Genoa stentano ancora

Tags: , , ,

Il Lecce è vivo Fiorentina e Genoa stentano ancora In zona retrocessione il Lecce continua ad essere in corsa dopo la vittoria di Catania. Clamoroso per come è maturato il successo di un Lecce, che risucchia Genoa e Fiorentina e torna a vedere la salvezza. La squadra di Cosmi si impone 2-1. Il Catania si porta meritatamente avanti con Bergessio, lesto nel ribadire in rete la traversa centrata da Barrientos. Il Lecce getta il cuore oltre l’ostacolo, ma Di Michele calcia a lato un calcio di rigore. Sembra finita, ma non e’ cosi’: le motivazioni del Lecce sembrano superiori alla voglia d’Europa del Catania, Muriel fugge sul filo del fuorigioco e serve a Corvia, che poco prima aveva centrato il palo, il pallone del pari. Carrizo protesta e viene ammonito, poi applaude il direttore di gara, che lo espelle: cambi finiti per Montella e Lodi in porta. Il fantasista si oppone come puo’ a Corvia, Di Michele si riscatta e ribadisce in rete.
Il Genoa non riesce ad andare oltre l’1-1 con il Cesena ormai praticamente retrocesso. Bordata di fischi per la squadra di Malesani al termine di una partita giocata dai rossoblu con troppa paura. Fin dalle prime battute, Gilardino e compagni hanno tentato di insidiare la porta avversaria con scarsa convinzione salvo poi trovare un gol importantissimo con Marco Rossi: sponda di Sculli per il capitato rossoblu che con il destro mette a sedere Antonioli. Il Genoa, pero’, fa l’errore di non chiudere la gara e nel secondo tempo scende in campo svogliato. Subendo, cosi’, il Cesena che dopo averci provato con Rennella e Guana trova la rete del pareggio con Adrian Mutu: traversone di Santana e destro dal limite dell’attaccante romeno che trafigge l’ex compagno di squadra Frey. Niente da fare per la squadra di Malesani, a due punti dal Lecce terzultimo.
Pari con tanti rimpianti all’Artemio Franchi, con una Fiorentina propositiva solo nella prima frazione e un Palermo inaspettatamente solido e compatto. Finisce 0-0, l’exploit di Milano rimane un episodio isolato per gli uomini di Delio Rossi.
Il Parma, infine, approfitta del turno casalingo per sbarazzarsi del Novara per 2-0, condannando con tutta probabilità gli uomini di Tesser alla retrocessione. Goal di Giovinco e Jonathan (prima gioia in serie A per lui). Nella ripresa i piemontesi sprecano un calcio di rigore con Rigoni.

Il Lecce è vivo Fiorentina e Genoa stentano ancora cosa ne pensi?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>