13 aprile 2012 Scritto da 0 | Bologna, Calcio, Serie A

Il Bologna batte il Cagliari ed è quasi salvo

Tags: , ,

Il Bologna batte il Cagliari ed è quasi salvo Una magia di Diamanti su punizione condanna il Cagliari nello scontro salvezza, proietta i rossoblù a quota 40 in coabitazione con Atalanta e Palermo, davanti a Siena, Parma e gil stessi sardi. Boccata d’ossigeno per Pioli, qualche preoccupazione in più per Ficcadenti che però lunedì sera ritrova Pinilla e a Trieste dovrà giocarsi la carta delle motivazioni contro un Catania appagato.
Una partita bellissima, emozionante fin dai primi minuti di gioco e che si è mantenuta tale fino al 95esimo. Pioli deve fare a meno del bomber da 10 gol Di Vaio e il collega cagliaritano Ficcadenti non può schierare lo squalificato Pinilla. Dopo un primo tempo equilibrato nella ripresa si ha l’impressione di assistere a un’altra gara per i continui capovolgimenti di fronte e gli ampi spazi di cui godono gli attaccanti. I protagonisti, allora, diventano i due portieri. Oc casioni da una parte e dall’altra non concretizzate fino a quando il Bologna passa in vantaggio con una punizione di Diamanti al 54′: tiro angolatissimo a giro da oltre 20 metri.
Il Cagliari non ci sta e si tuffa in avanti alla ricerca del pareggio: Ficcadenti inserisce anche Ibarbo e Nenè, ma Gillet continua a essere insuperabile. Nel Bologna entrano Ramirez e Sorensen, quindi Pioli consente la standing ovation a Diamanti, di gran lunga il migliore in campo. Le azioni da gol non finiscono, aumentano di minuto in minuto, così come cresce – man mano che ci si avvicina al 90esimo anche il nervosismo: a farne le spese anche Pioli, espulso. Larrivey spreca ancora nel finale e si mangia le mani. Alla fine gioisce il Bologna.

Il Bologna batte il Cagliari ed è quasi salvo cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *