13 aprile 2012 Scritto da 0 | Calcio

Gervasoni accusa il Siena

Tags: , ,

Gervasoni accusa il Siena Le nubi del calcioscomesse anche sul Siena. Carlo Gervasoni, sentito lo scorso marzo nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Cremona sulle partite truccate, ha parlato di alcune operazioni sospette della società toscana. Il verbale, desecretato dai magistrati inquirenti, è stato inviato alla Procura sportiva che ora dovrà decidere sui provvedimenti sanzionatori alle società. Il calciatore del Piacenza, arrestato il 19 dicembre 2011 e dal 28 dello stesso mese ai domiciliari, ha raccontato al procuratore Di Martino di aver saputo da Amir Gegic, membro del gruppo degli «zingari», che il presidente del Siena Mezzaroma avrebbe pagato due giocatori del Modena in occasione della partita Modena-Siena del 26 febbraio 2011. La partita si concluse con la vittoria per 1-0 dei bianconeri, a segno con Bolzoni al 35′. Gervasoni ha rivelato di aver appreso la circostanza da un suo amico del Kazakistan.

Gervasoni accusa il Siena

Lo scandalo scommesse va avanti ad alta velocità. Se da Cremona sono annunciate imminenti novità, la procura della Federcalcio, per oggi, ha messo in calendario gli interrogatori più attesi. A rispondere alle domande degli investigatori federali saranno lo stesso Gervasoni e i laziali Stefano Mauri e Cristian Brocchi. Verranno chiesti particolari sulle sfide Lazio- Genoa (per questa gara Gervasoni avrebbe raccontato ai pm di Cremona che l’ex biancoceleste Sculli non ha alcun tipo di coinvolgimento) e Lecce-Lazio, partita per la quale Gervasoni ha fatto mettere a verbale che Gegic investì 400 mila euro per la combine con il coinvolgimento, racconta il pentito, di due o tre giocatori della Lazio e di tre o quattro del Lecce.

Gervasoni accusa il Siena cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *