logo.png

10 giugno 2012 Scritto da 0 | Euro 2012

Euro 2012: Un ottima Italia contro la Spagna

Tags:

La nostra nazionale ha esordito a Danzica per i campionati europei. L’Italia in quest’ultimo periodo è stata leggermente massacrata in seguito all’opaca prestazione contro la Russia, per le vicende del calcio scommesse e per non far mancare nulla si sono aggiunti anche i gravi fatti di Genova di sabato sera. Nelle furie rosse subito mossa a sorpresa con l’assenza del niᾖo Torres, per un attacco spagnolo senza punte di riferimento con Fabregas,Silva e Iniesta a comprendere il trio d’attacco. Nell’Italia assistita anche dal capo dello stato Napolitano, non c’erano novità con la conferma di De Rossi in difesa e Giaccherini sull’esterno sinistro. Nei primi minuti non era un Italia arrendevole come ci si aspettava , ma combattiva pronta a chiudere ogni spazio alle furie Rosse e a ripartire quando si presentava l’occasione. Dopo 20 minuti di gioco prima occasione per l’Italia con una punizione di Pirlo ben sventata da Casillas, in seguito la Spagna pericolosa su due svarioni della nostra difesa uno di confusione l’altro di De Rossi che trovandosi adattato nel ruolo di difensore, prendeva male il tempo a Silva rischiando di farlo avvicinare pericolosamente alla porta di Buffon. Nell’Italia andavano bene anche le corsie esterne con l’ottimo Maggio nel ruolo di centrocampista e con il timido Giaccherini che dopo un buon inizio, faceva emergere tutta la sua inesperienza in campo internazionale. Al 33°minuto del primo tempo buona girata di cassano con palla out, anche s forse anche Balotelli poteva inserirsi .Qualche minuto più tardi era Marchisio pericoloso con un tiro dalla distanza ben parato ancora da Casillas.Verso la fine del primo tempo esce fuori la Spagna con due occasioni una con Iniesta e l’altra con Fabregas, bravo sul centrocampista del Barca De Rossi in copertura. Al 46°minuto Casillas compiva un miracolo su un colpo di testa di Thiago Motta.La ripresa si apriva con la Spagna all’attacco con un tiro di Fabregas che impegnava Buffon e con Iniesta sul quale era attento De Rossi a deviare in calcio d’angolo una palla che sembrava pericolosissima in corner. Al minuto 53 Balotelli dopo aver preso uno splendido pallone a centrocampo si involava verso la porta di Casillas ma era troppo lento nel concludere a rete e si faceva rimontare. Dopo qualche minuto veniva sostituito da Di Natale mossa che si rileverà vincente. Infatti al 61°minuto l’attaccante di Somigliano d’Arco portava l’Italia in vantaggio. Pronta la replica spagnola che perveniva al pareggio dopo una splendida azione di Iniesta finalizzata da Fabregas per il pareggio in una difesa azzurra questa volta non impeccabile sulla tattica del fuorigioco. A questo punto nell’Italia per dare maggior verve entrava Giovinco per Cassano. Al 72°minuto Jordi Alba si rendeva pericoloso con un tiro al volo palla di poco alato. Nella Spagna alla mezz’ora entrava anche Torres. Torres subito dopo aveva la palla per il raddoppio spagnolo, ma in contropiede si allungava troppo il pallone e Buffon era bravo in uscita. Dopo un minuto ancora Di Natale pericoloso .Orala partita era bellissima , ma nel finale di tempo era la Spagna ad essere pericoloso e all’85°minuto sempre l’attaccante del Chlesea sprecava la possibile vittoria spagnola con un pallonetto troppo alto su Buffon in uscita. Per l’Italia nel finale da segnalare solo l’entrata di Nocerino al posto di uno stanco Thiago Motta, per l’Italia un ottimo pareggio difeso con i denti. Nelle dichiarazioni finali per l’Italia hanno parlato il capo dello Stato Napolitano, Cesare Prandelli, Pirlo e de Rossi .Napolitano prima della gara aveva dichiarato: ”Che per la crisi economica, un ‘eventuale vittoria poteva fare bene all’Italia e che la sua presenza a Danzica non era dipesa per vicende extracalcistiche. Prandelli a fine gara era contento della prestazione dei suoi ragazzi per aver offerto una bella Italia al presidente della repubblica, ma di essere dispiaciuto per aver subito troppo presto il goal del pareggio. De Rossi a fine gara dichiarava che:”Era preoccupato appena lette le formazioni, di non aver un riferimento preciso dall’attacco spagnolo, perché con il centravanti chi difende si trova a proprio agio, ma di essere anche consapevole della bella prestazione dell’Italia. Sulla stessa lunghezza d’onda anche Pirlo. Per la Spagna ha parlato Casillas dicendo che il risultato più giusto è proprio il pareggio. Ora bisognerà capire se si vorrà ancora puntare su Balotelli apparso ancora leggermente immaturo guadagnandosi nel primo tempo un’ammonizione gratuita.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>