logo.png

1 aprile 2012 Scritto da 0 | Calcio, Inter, Serie A

Esordio da brividi per Stramaccioni

Tags: , ,

Esordio da brividi per Stramaccioni I nerazzurri bagnano la prima di Stramaccioni con una prestazione ottima dal punto di vista offensivo e pessima in fase difensiva. L’Inter si porta subito sul 3-0 con l’ex Diego Milito (13′ e 27′) e Walter Samuel (38′), ma prima dell’intervallo incassa il gol rocambolesco di Moretti nell’ultimo minuto di recupero. Il Genoa si getta in avanti con l’ingresso di Bosko Jankovic e il passaggio al 4-2-4. La mossa paga perché al 59′ Valeri fischia un rigore discutibile a favore del Grifone e Palacio lo trasforma per il 3-2.

Esordio da brividi per Stramaccioni

La partita, a questo punto, prende una piega imprevedibile. Al 74′ Zarate segna un gol fantastico e cala il poker nerazzurro, ma la difesa non regge e cinque minuti dopo Julio Cesar viene espulso per un fallo da rigore su Palacio lanciato in porta. Dal dischetto va Gilardino ed è 4-3. Ma non è finita qui. Perché anche la difesa del Genoa ha dei problemi e all’85′ Belluschi viene espulso a sua volta per un fallo da rigore sull’altro ex Porto Guarin. Milito non sbaglia e fa tripletta, eppure non è questa l’ultima emozione. Perché all’88′ Lucio brutalizza Sculli in area ed è di nuovo penalty, ancora trasformato da Gilardino per il 5-4 definitivo. L’Inter torna a vincere dopo cinque partite a San Siro e sale a 44 punti in classifica (-7 dalla Lazio terza). Il Genoa non vince da nove giornate: 5 sconfitte e 4 pareggi. Ma, almeno, il Lecce ha guadagnato un solo punto e ora dista 6 lunghezze.
“L’importante era vincere e lo abbiamo fatto – ha commentato a caldo Stramaccioni -. Moratti aveva detto che voleva divertirsi e forse abbiamo fatto un po’ troppo ma a fine partita era entusiasta nello spogliatoio”.

Esordio da brividi per Stramaccioni cosa ne pensi?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>