logo.png

6 aprile 2012 Scritto da 0 | Calciatori, Calcio, Milan

Cassano ha avuto paura di morire

Tags: ,

Cassano ha avuto paura di morire “L’importante è che tutto sia passato. Ora si torna a nuova vita”. Determinato e rinato Antonio Cassano si confessa ai microfoni di Studio Sport. “Ho avuto paura, soprattutto 4-5 giorni prima dell’intervento. La paura non era per me, ma per mio figlio, mia moglie e i miei cari. Se doveva arrivare il mio momento non c’era problema, la mia preoccupazione era far soffrire gli altri”. L’attaccante, 5 mesi dopo il malore e ad una manciata di giorni dal via libera definitivo all’attività agonistica è già pronto mentalmente alle sfide che lo attenderanno per questo finale di stagione.

Cassano ha avuto paura di morire

Oltre alla voglia di tornare sul campo, Cassano tiene a precisare che “i piedi sono buoni. Se torno come prima bene, ma se mi accorgo che non sto più bene me ne vado a casa, voglio che la gente si ricordi del miglior Cassano”. Fantantonio chiude con un pensiero sulla lotta scudetto: “Il campionato lo vinciamo noi, non stiamo pettinando le bambole. Loro dicono di sputare sangue, ma se la Juve le vince tutte, e anche noi le vinciamo, complimenti a loro, ma il titolo è nostro”. La chiusura del barese è densa di ringraziamenti, il più importante è per: “il dottor Tavana, se quella sera non mi avesse preso per i capelli…”. Dai sorrisi di Cassano, ai dolori di Pato. L’attaccante ha riportato una lesione tra il primo e il secondo grado al bicipite femorale della coscia sinistra. Il Milan, intanto, prende le distanze da Meersseman e annuncia di essere “fortemente determinato a risolvere i problemi muscolari”.

Cassano ha avuto paura di morire cosa ne pensi?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>