logo.png

12 novembre 2011 Scritto da 0 | Calciatori

Filippo Inzaghi una grande carriera

Tags:

Filippo Inzaghi una grande carriera. Filippo Inzaghi nasce a Piacenza il 9 agosto 1973. Inzaghi i suoi primi passi in carriera li ha mossi nella sua città natale entrando nella squadra B nel 1991 all’età di 18 anni. Nel proseguo della stagione ha esordito in serie B. Nelle stagioni successive è stato mandato in prestito al Leffe in serie C dove in 21 partite ha realizzato 13 reti e poi a Verona in B dove è stato soprannominato Superpippo segnando 13 reti in 36 presenze. Nella stagione 1994 1995 il Piacenza lo riscatta ed in 36 presenze segna 15 goal , che gli permettono di finire il suo percorso di maturazione e di approdare in massima serie con il Parma.

Filippo Inzaghi una grande carriera

Con i ducali diventa subito titolare anche se non sempre gioca dal primo minuto e il Napoli all’apertura del mercato di riparazione di novembre l’aveva anche acquistato in prestito con diritto di riscatto, ma alcune dichiarazioni di Boskov fecero slittare di qualche giorno l’accordo, Inzaghi giocò una partita di coppe europee contro l’Halmstad e all’esordio segnò anche un goal, nella partita che doveva essere d’addio il pubblico cantò, Superpippo resta con noi e il presidente Tanzi decise di bloccare il trasferimento. Nel suo momento migliore dopo aver segnato il suo primo goal in serie A un grave infortunio al piede sinistro occorso durante un‘amichevole contro una squadra dilettantistica nella consueta amichevole del giovedi’ gli ha procurato la frattura del quinto metatarso e ha dovuto trascorrere 60 giorni di riposo. Vista la giovane età del calciatore Inzaghi aveva bisogno di giocare, il Parma non poteva garantirgli il posto da titolare e lo mandò a Bergamo all’atalanta. Nella squadra orobica Inzaghi trova il suo ambiente naturale diventando nella stagione 1996 1997 il capocannoniere del campionato con 24 reti e segnando la sua prima tripletta in campionato il 9 marzo 1997.L’anno successivo la Juventus l’acquistò e in bianconero è rimasto per ben 4 anni. Il primo anno tra lo scetticismo generale di chi diceva che lui e Del Piero formassero una coppia leggera Pippo ha segnato 18 goal facendo vincere lo scudetto alla Juve e sfiorando la vittoria in Champions league battuta solo nella finale di Amsterdam dal Real Madrid con un goal di Mijatovic’. Gli anni sucessivinon furono fortunati a partire dall’infortunio di Del Piero nel 1998 rottura del legamento crociato contro l’Udinese e poi nella stagione 1999 2000 la Juve non ha partecipato alla Champions league ma alla Coppa uefa dopo aver vinto una Coppa Intertoto. Dopo aver segnato molti goal in Champions league ed anche in questo campionato dove però non sono bastati per far vincere lo scudetto con Ancellotti in panchina arrivando dietro la Roma. Nel 2001 il Milan l’acquistò ed ancora oggi è in rosa. In Rossonero si fece apprezzare per la sua caratteristica di segnare e di stare sempre sul filo del fuorigioco .Oggi nel 2011 è secondo solo a Raul per il record di goal segnati nelle coppe 70, anche se presto Messi potrebbe scalzare tutti e due dal podio. Con il Milan Pippo ha vinto molto vincendo due scudetti, due Champions League una nel derby italiano contro la Juve, un Mondiale per club , due supercoppe europeee una coppa Italia e il 6 agosto 2011 la supercoppa Italiana nel derby contro l’Inter. Nella stagione in corso 2011 2012 sta vivendo un periodo buio della sua carriera dopo l’esclusione in Champions League che l’ha fatto arrabbiare tanto con Allegri e con il contratto in scadenza il 30 giugno 2012 , sta giocando con il contagocce in campionato. Filippo Inzaghi una grande carriera in nazionale Inzaghi ha disputato 57 partite segnando 25 reti salendo sul podio dei giocatori che hanno maggiormente segnato in maglia azzurra. Ha partecipato a 3 mondiali e due europei. L’esordio in nazionale è avvenuto l’8 giugno 1997.l’europeo del 2000 fu sfortunato perché l’Italia perse la finale al golden goal contro la Francia di Wiltord. Mentre a Francia 1998 sempre contro i nostri cugini transalpini poi vincitori della coppa del mondo perdemmo ai rigori ai quarti di finale. Nel 2002 partecipa alla spedizione sfortunata in Corea , venendo eliminati gli azzurri dai padroni di casa anche grazie soprattutto ad un arbitraggio scandaloso di Byron Moreno. nel 2006 ultima grande manifestazione a cui partecipa contribuisce alla vittoria e alla rivincita contro la Francia segando il goal del due a zero contro la Repubblica Ceca nel girone eliminatorio.

Filippo Inzaghi una grande carriera

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>