logo.png

12 ottobre 2011 Scritto da 0 | Calciatori

Alex Del Piero una delle poche bandiere rimaste

Tags:

Alex Del Piero una delle poche bandiere rimaste, Alessandro del Piero nasce a Conegliano veneto un paese vicino Padova il 9 novembre 1974.Iniziò la carriera nelle giovanili del Padova prima di essere acquistato dalla Juve.

Alex Del Piero una delle poche bandiere rimaste

Boniperti lo portò alla Juventus giovanissimo ad appena 19 anni facendolo esordire in serie A nella grande Juve di Ravanelli e di Gianluca Vialli. Dopo aver perso la finale di Champions con il Borussia Dortmund nel 1994 si rifà due anni piu’ tardi alzando il suo primo trofeo in campo internazionale . Nel 1995 vinse il suo primo scudetto ed esordi’ anche in nazionale .In campionato incominciò a segnare al Napoli sua squadra preferita in termini di marcature. Iniziò a contribuire alla causa Bianconera anche in campo internazionale. Nella stagione 1995 1996 la Juve decise di far partire Roberto Baggio per far diventare Alex il terminale d’attacco al fianco di Gianluca Vialli. Nella stagione seguente vinse la Supercoppa Europea e la coppa intercontinentale. Nel 1996 1997 vinse l’ennesimo scudetto e la supercoppa Italiana.

Nella stagione 1998 1999 in uno scontro in Juve Udinese Del Piero passò uno dei momenti piu’ brutti della sua carriera con un infortunio che rischiava di fargli finire anzi tempo la carriera dopo uno scontro con il portiere si ruppe il legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro facendogli perdere anche Francia 98 con la nazionale. Le stagioni seguenti non furono positive da sottolineare ancora una volta un goal al Napoli nella stagione 200 2001 raddrizzando una partita che per la Juve al San paolo si era messa male, con i Partenopei di Zeman che passarono subito in vantaggio con Stellone. Dopo aver vinto vari scudetti,

Del Piero cercò gloria anche in Nazionale perdendo però la finale agli europei contro la Francia anche per i troppi goal sbagliati proprio da lui. Nel mondiale 2002 regalò la qualificazione alla nostra nazionale segnando un goal al Messico, che poi fu vanificato con l’eliminazione per mano della Corea del Sud ai quarti di finale con la complicità di un arbitraggio disastroso del fischietto Uruguayano Byron Moreno. Partecipò senza fortuna anche all’europeo 2004 dove fummo eliminati per un goal del suo futuro compagno di squadra Zlatan Ibrahimovich con un gran colpo di tacco per il pareggio della Svezia, scherzo del destino anche al golden goal del 2000 con la Francia segnò un neo Bianconero come Trezeguet. Nel 2006 finalmente trovò un successo in maglia azzurra contribuendo insieme alla bandiera Giallorossa Totti alla conquista del mondiale contro la Francia prendendoci una rivincita e segnando in semifinale il goal del due a zero contro la Germania. In magliaazzurra l’ultimo europeo risale al 2008 quando in questo caso è la Spagna che ci mandò a casa.

Negli ultimi 3 anni vista la carta d’identità non è stato piu’ chiamato in maglia azzurra. Dopo aver vinto vari scudetti con la Juve ha la delusione di perdere la finale di Champions nel 2003 nel derby Italiano a Manchester contro il Milan perdendo ai rigori la sua seconda Champions.Il resto è storia recente, è diventato famoso anche per lo spot Uliveto con Cristina Chiabotto. Dopo Calciopoli e gli scudetti revocati, Del Piero come ben pochi altri giocatori importanti, decide di restare anche in B nel campionato 2006 2007 contribuendo alla risalita in A. La stagione manco a dirlo iniziò in un grande match di Coppa Italia contro uno splendido Napoli segnando una doppietta , che però non bastò alla qualificazione visto il pareggio di P. Cannavaro in rovesciata sotto gli applausi scroscianti del San Paolo nonostante il Napoli stesse perdendo ai supplementari. Alla fine la qualificazione dei partenopei venne decisa ai rigori. Negli ultimi 4 anni giocò sempre piu’ con un minutaggio ridotto a causa dell’età. Dopo il ritorno in serie A le migliori stagioni sono state quelle del 2007 20008 e nel 2008 20009 dove la Juve arrivò 3° e 2° n campionato. Nelle ultime due stagioni la Juve è stata eliminata subito dalla Champions League e dopo essere partita forte all’inizio a fine stagione non è arrivata a qualificarsi per la Champions .Ora nella stagione in corso la Juve cerca di ripartire trovando continuità.

Alex Del Piero una delle poche bandiere rimaste

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>