30 marzo 2012 Scritto da 0 | Basket

Il miglior Belinelli di sempre non basta agli Hornets

Tags: , ,

Il miglior Belinelli di sempre non basta agli Hornets Nella notte Nba gran vittoria dei Thunder nle big match in casa dei Los Angeles Lakers. Russell Westbrook torna a fare la voce grossa scrivendone 36 con 6 assist allo Staples Center, 17 dei quali nel decisivo terzo quarto stravinto dalla formazione di coach Brooks 34-19. Il buon avvio dei Lakers (30-18 al primo riposo) viene spento dai problemi di falli di Pau Gasol, chiamato anzitempo in panchina. I Thunder ne approfittano per piazzare un parziale di 13-1, Blake prova a rispondere, ma un altro 6-0 sul finire del periodo taglia definitivamente le gambe ai gialloviola. Dopo aver sbagliato i primi 8 tiri della partita, Kevin Durant ne segna poi 10 dei successivi 14 e chiude a quota 21, conditi da 11 rimbalzi e 5 assist, mentre Kobe Bryant litiga ampiamente col ferro, raccogliendo un misero 7/25 complessivo e 2/14 nel secondo tempo. Ritorno allo Staples Center per Derek Fisher, accolto da uno strepitoso applauso dal suo vecchio pubblico: il Venerabile Maestro mette a referto 7 punti nei suoi primi 7′ di azione, al momento la sua miglior prestazione offensiva con la nuova maglia di OKC.

Il miglior Belinelli di sempre non basta agli Hornets

Il miglior Marco Belinelli della stagione non basta ai coraggiosi Hornets che cadono a Portland 99-93. Il bolognese tiene in partita gli ospiti fino alla fine realizzando 27 punti (eguagliando così il suo massimo in carriera nella Nba) in ben 45’ di gioco.
Arriva la sesta partita nelle ultime 8 serate per i Pacers che nonostente questo riescono a battere i Wizard. Il remake delle Finals della scorsa stagione riporta l’entusiasmo in casa Miami; dopo le due sconfitte consecutive gli Heat battono Dallas 106-85.

Il miglior Belinelli di sempre non basta agli Hornets cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *